Home Concorsi Cortometraggi Risultati dei Concorsi di Cortometraggi La diversità colora il mondo a NewYork

La diversità colora il mondo a NewYork

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
CONCORSI Cortometraggi - RISULTATI

Il corto “La diversità colora il mondo” trionfa al "Plural + Video Festival". Venerdì 18 dicembre la premiazione al Paley Center For Media di New York

Grande soddisfazione per i ragazzi dei Licei di viale dei Tigli. Il cortometraggio “La diversità colora il mondo”, realizzato lo scorso febbraio da un gruppo di studenti dei Licei gallaratesi sotto la guida del professore e regista Alessandro Leone, si è aggiudicato due premi all’importante “Plural + Video Festival” di New York, il Plural + SIMN Award ed il Plural + Paley Center Media Education Award. Alla manifestazione hanno partecipato ragazzi e giovani di età compresa tra i nove ed i venticinque anni provenienti da 39 paesi, per un totale di 152 lavori.

Il “Plural + Video Festival” è un concorso che si propone di selezionare opere su temi sociali come il dialogo interculturale, la valorizzazione delle diversità ed il rispetto per i diritti civili e quindi di presentarle in vari paesi nell’ambito di un progetto educativo internazionale. Tra i suoi partner annovera l’Unicef, l’United Nations Television, The Center of Migration Studies of New York, The United Nations Alliance of Civilizations, The International Organization for Migration.

I premi verranno assegnati venerdì 18 dicembre presso il Paley Center For Media di New York.

Il corto dei Licei gallaratesi, uno spot di circa 3 minuti sul tema dell’integrazione, è nato da un’idea dell’allieva Giulia Colella ed è stato realizzato da un gruppo di circa trenta ragazzi nell’ambito del corso di cinematografia tenuto dal prof. Alessandro Leone. Nei mesi scorsi ha vinto il secondo premio festival “Cortisonici”, sezione ragazzi, a Varese, ed il secondo premio al concorso di corti cinematografici indetto dal Rotary International Distretto 2040 Lombardia sul tema Make Dreams Real - Concretizza i sogni. Dopo i riconoscimenti di New York, nel 2010 sarà proiettato in diversi paesi del mondo, dal Brasile all’India, e trasmesso da numerose reti televisive nazionali.

 da varesenews.it