Home Concorsi Cortometraggi Risultati dei Concorsi di Cortometraggi Visioni Corte Film Festival: i corti finalisti

Visioni Corte Film Festival: i corti finalisti

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
CONCORSI Cortometraggi - RISULTATI
I 62 selezionati provengono da 22 Paesi dai cinque continenti: Argentina, Belgio, Brasile, Canada, Congo, Danimarca, Finlandia, Germania, Giappone, Indonesia, Iran, Italia, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera, UK, Ungheria, USA.


CORTOANIMATION
Cazatalentos (Spagna, 2018), 7’ – Sociale
Regia di José Herrera
(Talent scout) Dominique era stato il talent scout più prestigioso di Parigi, mentre ora è solo l’ombra del suo passato. Un giorno, però, scopre Sofia, una ballerina spagnola di flamenco che è emigrata in Francia a causa della guerra civile spagnola e che nasconde il segreto del più grande talento della storia.
Dominique had been the most prestigious talent scout in París, while now he is only the shadow of his past. One day he discovers Sofía, a Spanish flamenco dancer who has emigrated to France because of the Spanish civil war and who hides the secret of the greatest talent in history.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

El Niño y la Noche (Argentina, 2017), 12’ – Fantasia
Regia di Claudia Ruiz
(Il bimbo e la notte) Luisito è un bambino di 8 anni che va a trovare sua nonna. Durante la notte nella vecchia bottega del nonno, che ora è diventata la sua camera da letto, la luna lo sveglia attraverso un raggio di luce e lo conduce alla scrivania dove c’è un burattino che vuole essere riparato. Sarà l’inizio di una magica avventura piena di nuovi amici.
Luisito is an 8-year-old boy who goes to visit his grandmother. During the night in his grandfather’s old shop, which has now become his bedroom, the moon wakes him up through a ray of light and leads him to the desk where there is a puppet who wants to be repaired. It will be the beginning of a magic adventure full of new friends.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre 

Il bacio (Italia, 2017), 3’42’’ – Romantico
Regia di Adriano Candiago
Due marionette, un principe e una principessa, sono i protagonisti di una favola. Di questa storia ci è concesso solo di conoscere il finale, il momento del bacio che decreta il lieto fine, ma qualcosa va storto: chi muove i burattini decide di entrare in gioco. Riuscirà il nostro eroe a baciare la sua amata principessa?
Two puppets, a prince and a princess, are the protagonists of a fairy tale. Of this story we are only allowed to know the ending, the moment of the kiss that decrees the happy ending, but something goes wrong: who moves the puppets decides to come into play. Will our hero be able to kiss his beloved princess?
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Lemon & Elderflower (UK, 2017), 3’ – Commedia Slapstick
Regia di Ilenia Cotardo
Lemon e Elderflower sono due fratelli colibrì che hanno le ali troppo piccole per volare, perciò non possono migrare come gli altri uccelli. Dopo diversi tentativi e idee bizzarre, troveranno il modo giusto per prendere anche loro il volo.
Lemon and Elderflower are two hummingbird brothers who have wings that are too small to fly, so they cannot migrate like other birds. After several attempts and bizarre ideas, they will find the right way to take their flight, too.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Run Rostam Run (Iran, 2017), 11’37’’ – Commedia
Regia di Hossein Molayemi
(Corri Rostam, corri) Questo corto è un libero adattamento satirico dell’antico poema epico persiano “Shahnameh” scritto da Ferdoswi. Rostam, il vecchio eroe nazionale persiano, deve viaggiare nel futuro e andare fino alla Teheran contemporanea per rimediare a ciò che ha involontariamente fatto a suo figlio. Giunto in città, però, dovrà scontrarsi con le difficoltà del mondo moderno.
This short movie is a free satirical adaptation of the ancient Persian epic poem “Shahnameh” written by Ferdoswi. Rostam, the old Persian national hero, must travel in the future and go to contemporary Tehran to remedy what he unwittingly did to his son. Once he arrived in the city, however, he will have to face the difficulties of the modern world.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Una carta de Leticia (Argentina, 2017), 3’20’’ – Diritti Civili
Regia di Irene Blei
(Una lettera da Letizia) Argentina, 1976. Leticia Veraldi aveva 17 anni ed era al 5° anno del Colegio Nacional de Vicente López di Buenos Aires, quando i suoi genitori decisero di trasferirla lontano da casa, da alcuni loro amici a Cipolletti, Rio Negro, per proteggerla. Fu sequestrata da un commando nel 1977 mentre tornava a casa da scuola. Non si è più saputo nulla di lei. Questa lettera è una delle tante inviate ai suoi ex compagni di scuola.
Argentina, 1976. Leticia Veraldi was 17 years old and was in the 5th year of the Colegio Nacional de Vicente López of Buenos Aires, when her parents decided to move her away from home, by some of their friends to Cipolletti, Rio Negro, to protect her. He was kidnapped by a commando in 1977 on his way home from school. Nothing has been heard of her. This is one of the many letters sent to her former classmates.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Una idea (Messico, 2017), 6’33’’ – Fantastico
Regia di Juan Paulín
Può accadere davvero di tutto mentre si è concentrati sulla ricerca dell’idea perfetta, rischiando di dimenticare ciò che conta davvero. A volte basta alzare gli occhi per scoprire un mondo nuovo
All sorts of things can happen in the search of the perfect idea, risking to forget what really matters. Sometimes you just have to look up to discover a new world.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre
CORTODOC
A madman in the kitchen (Italia, 2017), 15’
Regia di Giovanni Calamari
(Un folle in cucina) Giancarlo Morelli è un noto chef italiano insignito con una stella Michelin. Nato a Bergamo, ha dedicato la vita ai fornelli e all’incessante ricerca tra gusto e scoperta della materia prima. Eclettico, estroso, estroverso, nei suoi innumerevoli viaggi si è innamorato del Perù, portandolo anche sulle tavole italiane. Da 25 anni gestisce il ristorante Pomiroeu. Questo film racconta la sua storia.
Giancarlo Morelli is a well-known Italian chef awarded with a Michelin star. Born in Bergamo, he dedicated his whole life to the stove and to the unstoppable research between taste and discovery of the raw material. Eclectic, whimsical, friendly, during his innumerable travels he fell in love with Peru, bringing it also on Italian tables. For the past 25 years, he has been managing the Pomiroeu restaurant. This movie tells us his story.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Allafinfinfirifinfinfine (Italia, 2017), 9’42’’
Regia di Francesco D’Ascenzo
Un Paolo Villaggio inedito e molto intimo che parla con sincerità di ciò che è stato, di come ha vissuto il suo grande successo, ma soprattutto che si mostra senza filtri nella sua vecchiaia. La consapevolezza acquisita di un uomo anziano che ha vissuto la sua vita al massimo e sempre più tormentato dal pensiero della morte, ma non senza l’amara ironia che lo contraddistingueva.
An unpublished and very intimate Paolo Villaggio who speaks with honesty of what he has been, how he lived his great success, but above all that shows himself without filters in his old age. The acquired awareness of an elderly man who lived his life to the utmost even if more and more tormented by the thought of death, but not without the bitter irony that distinguished him.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Bellissime (Italia, 2017), 7’53’’
Regia di Flavia Piccinni e Antonella Gaeta
Top model in miniatura. Aspiranti modelli. Genitori orgogliosi di vedere i loro figli su riviste patinate e in TV. È la moda-bimbo in Italia. Business da oltre 2,7 miliardi di euro. Settore dove spesso gli adulti lavorano sul corpo dei bambini. Un universo in miniatura dove i bambini a volte sono privati dell’acqua e iper-sessualizzati. Il documentario parte dal reportage-inchiesta di Flavia Piccinni che ha dato il via a due interrogazioni parlamentari.
Mini top models, both male and female. Parents proud to see their children in glossy magazines and on TV. It’s the fashion-baby in Italy. Business for over 2.7 billion euros. Industry where adults often work on children’s bodies. A miniature universe where children are sometimes deprived of water and hyper-sexualized. The documentary was born from the journalistic inquiry made by Flavia Piccinni that has caused two parliamentary questions.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Enjaulados (Brasile, 2017), 6’10’’
Regia di Tatiana Sager
Il sistema carcerario brasiliano è al collasso. Le prigioni sono stracolme, implementando, di fatto, nuove forme di tortura. Il documentario racconta le condizioni in cui vivono centinaia di detenuti nella prigione di Gravataí, nello stato di Rio Grande Do Sul, molti dei quali addirittura costretti in camionette senza nemmeno i servizi igienici e nessun tipo di assistenza sanitaria. Una condizione inumana.
The Brazilian prison system is collapsing. Prisons are overflowing, effectively implementing new forms of torture. The documentary describes the conditions in which hundreds of prisoners live in the Gravataí prison, in the state of Rio Grande Do Sul, many of them even forced into trucks without even the toilets and any kind of health care. An inhuman condition.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Lunedì (Italia, 2017), 16’
Regia di Stefano Valentini e Niccolò Signorini
Lunedì è un giovane immigrato nigeriano che otto anni fa è sbarcato sulle coste della Calabria, dove vive tuttora. Il film mostra come ha cercato di adattarsi alla sua nuova vita, il difficile processo di integrazione con il paese che lo ospita e i suoi progetti futuri. Una storia estremamente attuale e veritiera sul controverso dibattito dell’immigrazione in Italia.
Monday is a young Nigerian immigrant who landed eight years ago on the coasts of Calabria, where he still lives. The film shows how he tried to adapt to his new life, the difficult process of integration with the host country and his future projects. An extremely current and truthful story on the controversial immigration debate in Italy.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Radici di ferro (Italia, 2017), 10’10’’
Regia di Fred Cavallini
Eroi anonimi, oggetti abbandonati, fabbriche dismesse, esistenze dimenticate. Lorenzo è un collezionista di “reliquie” che ripensa ad arte bellezza in modo molto personale, rivelando frammenti di perfezione nei luoghi più inaspettati. In questo momento storico, in cui il ciclo di vita degli oggetti che ci circondano è sempre più rapido, il film propone una nuova luce sulla nostra frenetica caccia al progresso e al patrimonio industriale del ‘900.
Anonymous heroes, abandoned objects, disused factories, forgotten existences. Lorenzo is a collector of “relics” who rethinks to art and beauty in a very personal way, revealing fragments of perfection in the most unexpected places. In this historical moment, in which the lifecycle of the objects that surround us is increasingly rapid, the film offers a new light on our frenetic search for progress and the industrial heritage of the 20th century.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Terraform (Olanda/Indonesia, 2017), 5’
Regia di Sil Van Der Woerd e Joric Dozi
Il documentario racconta in maniera inedita e originale la vera storia delle difficoltà e dei sacrifici che i minatori di zolfo di KawahIjen, in Indonesia, compiono ogni giorno per provvedere alla loro famiglia. Un lavoro pesante e pericoloso, senza nessuna protezione, per pochi soldi, sfruttati dalle multinazionali e privati dei più fondamentali diritti umani e lavorativi.
The documentary tells in a new and original way the true story about the difficulties and sacrifices that the sulfur miners of KawahIjen, in Indonesia, make every day to provide for their family. A heavy and dangerous job, without any protection, for little money, exploited by multinationals and deprived of the most fundamental human and labour rights.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre


CORTOFICTION INTERNATIONAL
A Swedish Classic (Svezia, 2017), 8’ – Drammatico
Regia di Måns Berthas
(Un classico svedese) Una donna con l’abito da sposa sbrindellato si sveglia nella foresta al suono di un clacson incessante. Trova suo marito all’interno dell’auto semi distrutta lì accanto. È in cattive condizioni ma vivo. In quel che resta dell’abitacolo, iniziano a parlare della loro relazione che appare ben presto a pezzi, come la loro vecchia Saab.
A woman with a tattered wedding dress wakes up in the forest at the sound of a continuous honking horn. She finds her husband inside the semi-destroyed car nearby. He is in bad condition, but alive. In what remains of the cockpit, they begin to talk about their relationship that soon appears to be torn, like their old Saab.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

A woman’s right to shoes (Nuova Zelanda, 2017), 14’40’’ – Commedia
Regia di Robyn Grace
(Il diritto di una donna alle sue scarpe) Alice è felicemente sposata, l’unico neo è che ha un piede più grande dell’altro. Dopo aver pubblicato un annuncio trova Hayley, compagna di scarpe per il piede opposto. Inizia così un’amicizia di shopping, ma presto scopre che suo marito la sta lasciando proprio per Hayley la quale, per giunta, ha recuperato tutte le altre scarpe che ha comprato, lasciando ad Alice solo una scarpa per ogni coppia. Inizia così la sua piccola follia…
Alice is happily married, the only thing out of sorts is that she has one foot bigger than the other. After placing an ad, she finds an opposite foot partner, Hayley, and they start a shoe shopping friendship, but soon she finds out that her husband is leaving her for her opposite foot double. To add insult to injury, Hayley has taken back all the other shoes she bought, leaving Alice with only one shoe of each pair. So begins her demise into madness…
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Aamir (UK, 2017), 16’22’’ – Drammatico
Regia di Vika Evdokimenko
Aamir ha 13 anni ed è fuggito dalla guerra. Si trova tutto solo, bloccato nel più grande campo profughi non ufficiale d’Europa. Lì vive in una condizione difficile, senza alcun supporto, tranne quello della giovane volontaria Katlyn, che però non parla la sua lingua. Con lei ritroverà un barlume di speranza, ma presto scoprirà che anche nella miseria più nera, persino tra i rifugiati c’è gente senza scrupoli.
Aamir is 13 and has escaped from the war. He is all alone, stuck in the largest unofficial refugee camp in Europe. He lives there in a difficult condition, with no support, except for the young volunteer Katlyn, who does not speak his language. Thanks to her, he will regain a glimmer of hope, but he will soon discover that even in the blackest misery, among the refugees there are unscrupulous people, too.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Calamity (Belgio, 2017), 20’ – Comico
Regia di Maxime Feyers e Séverin De Streyker
(Calamità) France è una donna sposata e ha una famiglia felice. Un giorno il figlio minore, Romain, porta a casa la sua nuova fidanzata, Cléo, ma il pranzo insieme diventa un incubo e France perde il controllo di sé stessa, mentre la situazione sembra precipitare. Sarà proprio Cléo, la “calamità” che ha scombussolato la sua famiglia, a farle ritrovare la sua femminilità e la giusta prospettiva di tutte le cose.
France is a married woman and has a happy family. One day the youngest son, Romain, takes home his new girlfriend, Cléo, but the lunch together becomes a nightmare and France loses control, while the situation seems to plummet. It is Cléo, the “calamity” that has upset the whole family, who will let her rediscover her womanliness and the right perspective of all things.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Chuchotage (Ungheria, 2018), 16’07’’ – Sentimentale
Regia di Barnabás Tóth
(Traduzione sussurrata) Durante una conferenza professionale a Praga, due interpreti simultanei nello stand ungherese si rendono conto che solo una persona li sta ascoltando. Sarà l’anziano signore o l’affascinante ragazza bionda? Da quel momento in poi la traduzione non sarà più così aderente al testo…
During a professional conference in Prague, two simultaneous interpreters in the Hungarian stand realize that only one person is listening to them. Will it be the old man or the charming blonde girl? From that moment on, the translation will no longer be so adherent to the text…
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Clac! (Francia, 2017), 19’ – Grottesco
Regia di Fabien Ara
Una cena in famiglia in un affollato ristorante cinese. Ad un tratto Brigitte ha una comunicazione molto importante da fare alle sue due figlie, ormai adulte. Ciò che la madre dirà sconvolgerà le sue ragazze al punto tale che, tra incredulità e sgomento, la cena diventerà un delirio pubblico.
A family dinner in a crowded Chinese restaurant. Suddenly, Brigitte has a very important message to do to her two daughters, now adults. What the mother says will mess up her girls to such an extent that, between disbelief and dismay, the dinner will become a public frenzy.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Como hacer una nube (Messico/Spagna, 2018), 10’ – Fantastico
Regia di Carlos Barquín
(Come creare una nuvola) Mentre cerca l’orologio di suo padre ormai morto da 4 anni, Juan trova per caso in una scatola una serie di bizzarre istruzioni su come costruire una nuvola dal nulla. Dopo un iniziale scetticismo, il primo martedì del mese decide di andare fuori casa e provarci…
Juan, while looking for his father’s watch, who died 4 years ago, finds in a box a series of strange instructions about how to build a cloud from nothing. After an initial scepticism, on the first Tuesday of the month he decides to leave the house just trying…
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Cubeman (Ungheria, 2017), 18’30’’ – Sentimentale
Regia di Linda Dombrovszky
(L’uomo cubo) József è uomo anziano che vive le sue abitudini con ritmi scadenzati al minuto. A differenza di molti altri, però, non riesce ad accettare di essere arrivato all’età della pensione. Smettere di lavorare nella fabbrica di giocattoli dove ha trascorso ben 42 anni per lui è inaccettabile. Quando si rende conto che non potrà finire il lavoro della sua vita nulla sarà più come prima.
József is an elderly man who lives his habits scheduled per minute. He cannot accept that he has reached the retirement age. It is unacceptable to him the idea of stopping working in the toy factory where he has spent 42 years. When he realizes that he cannot finish his life’s work, nothing will be as it was before.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Don’t Call Me Bro (Germania, 2018), 18’44’’ – Drammatico
Regia di Gina Wenzel
(Non chiamarmi Fratello) Cheyenne è l’unica ragazza di una gang di soli maschi conosciuta come “The Kick-About Crew”. L’ubriacarsi, la droga e la violenza giocano un ruolo centrale nella vita della banda, di cui fa parte anche il ragazzo di Cheyenne, Josh. Un giorno nella sua squadra di calcio femminile arriva un nuovo ragazzo, Dani, che sembra avere qualcosa da nascondere. Ben presto viene invitato anche lui nella gang, ma le cose prenderanno una brutta piega.
Cheyenne is the only girl in a boys’ football gang known as “The Kick-About Crew”. Boozing, drugs and violence play a central role in the life of the gang, of which Cheyenne’s boyfriend, Josh, is also a member. One day in her women’s soccer team arrives a new boy, Dani, who seems to have something to hide. Soon he is also invited into the gang, but things take a nasty turn.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Hay algo en la oscuridad (Spagna, 2017), 14’ – Fantastico/Horror
Regia di Fran Casanova
(C’è qualcosa nel buio) Veronica è una bambina di 6 anni che sta cercando di superare la sua paura del buio. Aiutata dalla mamma, è riuscita a dormire con quasi tutte le luci spente. Tuttavia, va ancora a letto con la sua torcia, che la fa sentire al sicuro. Ogni notte sua madre la fa addormentare con la lettura della sua storia preferita, ma stavolta qualcosa è diverso … stavolta c’è qualcosa nell’oscurità.
Veronica is a 6 years old little girl who is trying to overcome her fear of the dark. Helped by her mum, she has managed to sleep with nearly all of her lights off. Nevertheless, she still goes to bed with her torch, which makes her feel safe and sound. Every night, her mum gets her to sleep with the reading of her favourite story. However, this time something is different… this time there is something in the darkness.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Ingendwer (Germania, 2017), 14’30’’ – Drammatico
Regia di Marco Gadge
(Qualcuno) Germania, fine della II Guerra Mondiale. L’Armata Rossa lotta per ogni centimetro di terreno nelle strade della città. Greta e la sua famiglia si nascondono in una cantina sperando nella misericordia. Suo padre, tuttavia, intuisce per una buona ragione che i sovietici si vendicheranno brutalmente e Greta lo proverà sulla sua pelle. Ispirato a una storia vera.
Germany, end of World War II. The Red Army fights for every inch of ground in the streets of the city. Greta and her family are hiding in a basement, hoping for mercy. His father, however, foresees for good reason that the Soviets will take revenge brutally and Greta will learn the hard way. Inspired by a true story.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Kein problem (Danimarca, 2017), 19’08’’ – Comico/Musicale
Regia di Magnus Millang
(Nessun problema) Copenaghen, fine anni ’90. Quando il cantante solista della migliore cover band danese si ammala, i due insicuri cantanti coristi del gruppo fanno a gara per accaparrarsi il ruolo di front man per una notte. Chi poteva immaginare che i Jam Band potessero diventare una questione di vita o di morte? Che vinca il migliore!
Copenhagen, late 90s. When the lead singer of the best Danish cover band gets sick, the two insecure chorus singers of the group compete to grab the role of front man for a night. Who could imagine that the Jam Band could become a matter of life or death? May the best man win!
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

King Kong (Canada, 2017), 18’42’’ – Drammatico
Regia di Lo Xu-Ming Tong
Eliza e suo fratello Damian vivono a Toronto con la loro madre. Dopo un grave incidente, la donna è in fin di vita e loro devono recarsi a Montreal per trasferirsi dal padre. Eliza è una giovane adolescente. Dovendo prendersi cura di suo fratello e del loro benessere, questo viaggio rappresenta la sua prima uscita nel mondo come una donna indipendente piena di responsabilità.
Eliza and her brother Damian live in Toronto with their mother. After she suffers an accident, she is dying so they must travel to Montreal to join their father. Eliza is a young teenager. Having to take care of her brother and their wellbeing, this trip represents her first outing into the world as an independent woman filled with responsibilities.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

La balafre de l’aube (Svizzera, 2018), 15’ – Drammatico
Regia di Gérémie Hartmann
(La cicatrice dell’alba) Una notte, un uomo violento, nonché famoso giocatore di Hockey, aggredisce sua moglie di fronte al loro unico figlio, lasciandole segni permanenti. Dopo un periodo in carcere viene rilasciato e vive confinato in una roulotte, solo, con la sua colpa. Saputa la notizia della sua libertà, la moglie e il figlio decidono di lasciare la città. Il giorno della partenza, però, il figlio vuole rivedere suo padre per l’ultima volta.
One night, a violent man and also a famous Hockey player, has almost killed his wife in front of their son, leaving her permanent scars. Some time after his detention, he now lives confined in a caravan, alone with his guilt. When they know about his release, his wife and their son decide to leave the city. On the day of the departure, the son wants to see his father again for the last time.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Los invitados siempre vuelven (Spagna, 2017), 20’ – Drammatico
Regia di Diego Sabanés
(Gli ospiti tornano sempre) Laura e Miguel sono una coppia perfetta. Sposati da alcuni anni, professionisti nel loro settore, hanno un bambino e una bella casa. Non gli manca nulla. Chi non vorrebbe una vita così? Forse, però, la loro esistenza non è poi così invidiabile…
Laura and Miguel are a perfect couple. They have been married for some years, professionals in their field, they have a child and a beautiful home. They have everything. Who would not want such a life? By perhaps, their life is not so enviable…
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Mesle bache Adam (Iran, 2018), 20’ – Drammatico
Regia di Arian Vazirdaftari
(Come un bravo bambino) Sara ha 24 anni e lavora tutto il giorno come babysitter di Matin, un bambino di 6 anni molto vivace e acuto, mentre sua madre è al lavoro. Al mattino Matin racconta a Sara la storia di un litigio con sua madre avvenuto la sera prima. Questo porta a una serie di eventi durante il giorno che cambieranno Matin e Sara per il resto della loro vita.
Sara is 24 years old and works all day as a babysitter of Matin, a very sharp 6-year-old boy, while his mother is at work. In the morning Matin tells Sara the story of a fight with his mother the night before. This leads to a series of events during the day that will change Matin and Sara for the rest of their lives.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Nachtschade (Olanda, 2017), 14’30’’ – Drammatico
Regia di Shady El-Hamus
(L’ombra della notte) Tarik è un bambino di 11 anni che aiuta suo padre a trasportare immigrati clandestini nei Paesi Bassi. Quando si verifica un incidente, Tarik ha la possibilità di ottenere da lui il riconoscimento che ha sempre desiderato, ma a caro prezzo: la perdita della propria innocenza.
Tarik is an 11-year-old kid who helps his father transporting illegal immigrants into the Netherlands. When an accident occurs, Tarik gets a chance to gain the acknowledgment from his father he has always desired, but with a high price: the loss of his own innocence.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

New feelings (Russia, 2018), 19’ – Fantascienza
Regia di Anastasia Nechaeva
(Nuovi sentimenti) In un futuro non troppo lontano l’asportazione del cuore volontaria è un’operazione chirurgica quotidiana. Un cinico medico della riabilitazione gode della sua vita mentre ridicolizza coloro che scelgono di sottoporsi a tale intervento chirurgico, ma il suo idillio personale giunge al termine quando scopre che anche la sua ex-moglie si è sottoposta alla stessa pratica per dimenticarlo.
In a future not too distant, the voluntary removal of the heart is a daily surgical operation. A cynical rehab doctor enjoys his life while he ridicules those who choose to undergo such surgery, but his personal idyll comes to end when he discovers that his ex-wife has also gone through the same practice to forget him.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Repeat after me (Giappone, 2018), 15’ – Sentimentale
Regia di Yu Shibuya
(Ripetete dopo di me) Yoshi è un insegnante di inglese a Tokyo. È single e ha 37 anni. Trascorre il suo tempo libero risolvendo puzzle e guardando film su Youtube. Una tartaruga la sua unica amica. La sua vita ripetitiva e tranquilla lo ha intorpidito al punto tale di aver persino dimenticato la sua solitudine. Le cose cominciano a cambiare quando un’amica di internet, e mamma single, mostra per Yoshi un affetto inaspettato…
Yoshi is an ESL teacher in Tokyo. 37 years old. Single. He spends his free time putting together jigsaw puzzles and watching films on Youtube. A pet turtle is his only friend. His repetitive and quite life has numbed him to the point where he has forgotten his loneliness. Things begin to change when a single-mom internet friend shows Yoshi affection he wasn’t prepared to receive.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Ridgeland (USA, 2017), 15’ – Drammatico
Regia di Taylor MacDonald
Ridgeland, Mississippi. Un adolescente, totalmente insoddisfatto della sua vita e della provincia in cui è cresciuto, tenta di sfuggire a un’esistenza priva di sbocchi, mentre il suo migliore amico prova a fermarlo a qualsiasi costo. Presto il destino li metterà davanti a un bivio.
Ridgeland, Mississippi. An adolescent, totally unsatisfied with his life and the province in which he has grown up, tries to escape from an existence without ways out, while his best friend tries to stop him at any cost. Soon the fate will place them at a crossroads.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Subcutaneo (Brasile, 2017), 19’ – Erotico
Regia di Carlos Segundo
(Sottopelle) Ana è una ragazza come tante. Di giorno lavora come estetista, poi torna a casa e si occupa del padre malato, immobilizzato a letto. Le sue giornate sono silenziose, ma Ana ha anche un’intima passione per il corpo umano. Sa che la pelle non è un limite, ma un punto di partenza.
Ana is a girl like many others. During the day she works as a beautician, then returns home and takes care of her sick father, immobilized in bed. Her days are silent, but Ana also has an intimate passion for the human body. She knows that the skin is not a limit, but a starting point.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

The boat (Russia, 2017), 15’ – Commedia
Regia di Valerji Gaken
(La barca) Siberia. L’alluvione globale sta per arrivare, ne parlano tutte le radio e TV, ma Lioscia sa come salvare sé stesso: userà la sua vecchia barca. Così la porta in strada, insieme alla sua capretta, il suo violino e un libro, in attesa della sua fidanzata. Sfortunatamente, però, un cacciatore vuole appropriarsi della sua barchetta di legno. Nel frattempo, altre persone incroceranno la sua strada.
Siberia. The global flood is coming, all the radios and TVs are talking about it, but Lioscia knows how to save himself: he will use his old boat. So he takes it to the street, along with his little goat, his violin and a book, waiting for her girlfriend. Unfortunately, a hunter wants to take his wooden boat. In the meantime, other people will cross his path.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

The Glass Pearl (Finlandia, 2017), 15’ – Azione
Regia di Tommi Seitajoki
(La perla di vetro) Un ragazzino di 12 anni, dopo la scuola, va in giro a saccheggiare alcuni bidoni della spazzatura in un sobborgo, alla ricerca di qualcosa che potrebbe dargli una ricompensa. Non trovando nulla, ruba del cibo in un supermarket, ma viene scoperto dalla vigilanza…
A 12-year-old boy after school plunders garbage cans in a suburb, searching for something that might lead to a reward. Finding nothing, he steals something to eat in a supermarket, but the security discovers him…
On Screen: Martedì 16 Ottobre

The little fish and crocodile (Congo, 2018), 15’17’’ – Sperimentale
Regia di Stefanie Plattner
(Il pesciolino e il coccodrillo) Il titolo del film è anche quello di una favola della foresta pluviale del Parco Nazionale di Odzala, nella Repubblica del Congo, raccontata dai bambini dell’asilo Sanza Mobimba. Le loro movenze, i costumi e i colori sgargianti rendono vivi i due animali protagonisti della storia, tra parole e poesia.
The title of the film is also that of a fairy-tale from the rainforest of the Odzala National Park, in the Republic of Congo, told by the children of Sanza Mobimba kindergarten. Their movements, costumes and bright colours make alive the two animals protagonists of history, between words and poetry.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

The tree (Russia/Cecenia, 2018), 21’42’’ – Drammatico
Regia di Hava Mukhiyeva
(L’albero) Caucaso, 1994. Hava e Adam sono due bambini vicini di casa e amici, come i loro genitori. Si scrivono lettere a vicenda e le nascondono in un albero cavo a cui confidano i loro segreti. Il padre di Adam fa buoni affari in città e un giorno torna al villaggio molto ricco. Il padre di Hava è felice per questo successo e festeggia il suo ritorno a casa. Sfortunatamente, non tutti gli abitanti del villaggio condividono questi sentimenti.
Caucasus, 1994. Hava and Adam are two children neighbours and friends, like their parents. They write letters to each other and hide them in a hollow tree to which they confided to their secrets. Adam’s father makes good business in the city and one day he comes back to the village very rich. Hava’s father is happy for this success and celebrates his return home. Unfortunately, not all inhabitants share these feelings.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Tsar Bomba (Svizzera, 2018), 14’ – Drammatico
Regia di Oskar Rosetti
(La grande bomba) Irina è una mamma single che lavora sodo. Vive con il suo unico figlio diciannovenne, Ivan, in un modesto appartamento e cerca di continuare a educarlo nonostante sia un giovane adulto. Un giorno, vede in tv un video che mostra uno stupro di gruppo e nota un particolare inquietante…
Irina is a single mother who works hard. She lives with her only son, Ivan, who is 19 years old, in a humble flat and keeps on educating him despite he is a young adult. One day, she sees on TV a video that shows a group rape and notices a disturbing particular…
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Wonderland (USA, 2017), 14’18’’ – Drammatico
Regia di Tiffanie Hsu
(Il paese delle meraviglie) La dodicenne Adeline si trova a Las Vegas, che sembra ai suoi occhi un enorme parco giochi per adulti, e cerca di tenere il gioco d’azzardo compulsivo di sua madre sotto controllo. La promessa è quella di passare una vacanza di Natale in famiglia tutti insieme appena suo padre la raggiungerà. Mentre i giorni passano, però, Adeline si rende conto che crescere potrebbe non essere così eccitante come pensava.
Adeline in only 12 years old and is exploring Las Vegas, which seems to be a large adult’s wonderland but, at the same time, she must keep her mother’s compulsive gambling under control. The promise is to spend a family Christmas holiday all together as soon as her father reaches her. As days pass, however, Adeline realizes that growing up may not be as exciting as she thought.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

CORTOFICTION ITALIA
Bismillah (Italia, 2018), 14’07’’ – Drammatico
Regia di Alessandro Grande
Samira è tunisina, ha 10 anni e vive illegalmente in Italia con suo padre e suo fratello che di anni ne ha 17. Suo fratello sta male, i due ragazzi sono soli a casa e lei non sa cosa fare. Quella notte si troverà ad affrontare da sola un problema più grande di lei.
Samira is Tunisian, she is 10 years old and lives illegally in Italy with her father and her 17-year-old brother. Her brother is ill, they are all alone at home and she does not what to do. That night she will find herself alone facing a problem that is just too big for her.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Denise (Italia, 2017), 15’ – Drammatico
Regia di Rossella Inglese
Denise è un’adolescente ossessionata dal giudizio degli altri. Consapevole di essere costantemente osservata da una telecamera, si mostra allo spettatore in maniera sfacciata e provocatoria. Passeremo una giornata con lei tra gli amici di borgata e le dinamiche adolescenziali più contorte.
Denise is a teenager obsessed by what people think about her. Aware of being constantly observed by a camera, she exposes herself to the viewer in a fierce and provocative way. We will spend a day with her among the friends of township and the most contorted adolescent dynamics.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Departures (Italia, 2018), 16’42 – Drammatico
Regia di Nicolas Morganti Patrignani
Ludovico deve accettare la dura scelta della moglie ammalata di voler morire. Sarà proprio lui che la aiuterà nel suo intento, ma ci vorrà del tempo per fargli trovare il coraggio di rivelare alla propria figlia, attraverso i ricordi, il suo ultimo, disperato gesto d’amore.
Ludovico must accept the painful choice of his sick wife who wants to die. He will help her making what she wants, but it will take time to make him find the courage to reveal to his daughter, through memories, his last, desperate act of love.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Due volte (Italia, 2018), 15’ – Drammatico
Regia di Domenico Onorato
Diego ha 17 anni ed è pieno di vita e di fragilità. Antonio, il suo migliore amico, lo vuole vedere forte e maschio. Una notte incontrano Maria, capelli neri nati dal mare. Diego, per dimostrare di essere un vero uomo, è disposto a tutto, anche a spingersi fin dove non sarebbe mai voluto arrivare.
Diego is 17 years old and is full of life and fragility. Antonio, his best friend, wants to see him strong and male. One night they meet Maria, black hair born from the sea. Diego, to prove he is a real man, is willing to do anything, even to push himself to where he would never want to go.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Enfants Perdus (Italia, 2017), 16’15’’ – Drammatico
Regia di Ermanno Dantini
Roma, Tor Bella Monaca. Adriano ha solo 8 anni e la sua famiglia vive confezionando e vendendo droga. Anche lui, nonostante la giovanissima età, cerca di aiutare la sua famiglia, ma nessuno capisce che in questo modo la sua infanzia sta finendo troppo presto.
Rome, Tor Bella Monaca. Adriano is only 8 years old and his family earns by packaging and selling drugs. Despite his very young age, he tries to help his family, too. Nobody understands that in this way his childhood is ending too soon.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Il regalo di Alice (Italia, 2017), 15’ – Sentimentale
Regia di Gabriele Marino
Alice è una bambina di 10 anni che ama il cinema e lo usa per scappare da una situazione dolorosa. I suoi genitori, infatti, sono separati e i rapporti tra loro continuano ad essere molto tesi. Alice si trova nel mezzo e la telecamera è il suo modo per scappare dal presente e rifugiarsi nei dolci ricordi della sua infanzia.
Alice is a 10-year-old girl who loves cinema and uses it to escape from a painful situation. In fact, her parents are separated and the relationships between them are still very nervous. Alice stays in the middle and the camera is her way to escape from the present, taking refuge in the sweet memories of her childhood.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Il Signor Acciaio (Italia, 2017), 20’ – Surreale
Regia di Federico Cappabianca
Vincenzo è malato terminale e fa affidamento sui farmaci per intorpidire il suo dolore. Quando trova “Mr. Steel”, il suo amato robot giocattolo dell’infanzia, Vincenzo aspira a non essere più umano, così smetterebbe di provare dolore. Serena, sua moglie, è disorientata dal comportamento sempre più assurdo del marito. Attraverso il potere dell’amore e della compassione, Serena deve trovare un senso alla pazzia per fare la cosa giusta.
Vincenzo is terminally ill and relies on medication to numb his pain. When he finds “Mr. Steel”, his beloved toy robot from childhood, Vincenzo aspires to be no longer human, so he would stop feeling pain. Serena, his wife, is disoriented by her husband’s increasingly absurd behaviour. Through the power of love and compassion, Serena must find sense in madness in order to do the right thing.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

Io non ho mai (Italia, 2018), 18’14’’ – Drammatico
Regia di Michele Saia
Il protagonista è un ragazzino volutamente senza nome, potrebbe essere ognuno di noi. Il suo mondo s’incontra e si scontra, inevitabilmente, con quelli di altri ragazzi, e per ognuno di loro è l’unico possibile, ognuno illuso di avere il problema più grande e vivere l’avventura più significativa. In un tempo in cui le strade di un paese erano tutto e molto di più.
The protagonist is a boy intentionally nameless, he could be each of us. His world meets and clashes, inevitably, with those of other boys, and for each of them is the only possible, everyone deluded to have the biggest problem and live the most significant adventure. In a time when the streets of a country were everything and much more.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Magic Alps (Italia, 2018), 14’45’’ – Commedia
Regia di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi
Il funzionario di un centro profughi deve gestire la richiesta di asilo di un rifugiato afgano arrivato in Italia con una capra che non vuole assolutamente lasciare. Basato su una storia vera.
The official of a refugee centre must handle the asylum request of an Afghan refugee who has arrived in Italy with a goat that he does not want to leave. Based on a true story.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Sensazioni d’amore (Italia, 2017), 19’ – Grottesco/Musicale
Regia di Adriano Pantaleo
Un giovane cantante di quartiere, adorato dalle ragazzine, sogna di esibirsi al Festival di Sanremo. Un giorno ottiene un ingaggio come guest star alla grande festa per i 18 anni della figlia di un boss, Annarita, che ha una vera ossessione per lui, al punto da molestarlo sessualmente. Considerando la situazione in cui si trova, il giovane non può rifiutare le sue avances e tutto si complica…
A young emerging singer of the province, adored by little girls, dreams of performing at the Sanremo Festival. One day, he gets a gig as a guest star at the big party for the 18-year-old daughter of a boss, Annarita, who has a real obsession with him, so much that she sexually harasses him. Considering the situation in which he finds himself, the young man cannot refuse her advances and everything gets complicated…
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Spiritosanto (Italia, 2018), 19’45’’ – Drammatico
Regia di Michele Marchi
In un paesino del nord Italia, un ragazzo con personalità borderline affidato ai servizi sociali utilizza il sacramento della cresima come uno strumento per tentare di risolvere i suoi problemi giudiziari. Avere a che fare con lui è quasi impossibile, ma sembra che l’amicizia con una ragazza possa finalmente ammorbidirlo. Purtroppo, però, il suo caratteraccio viene fuori anche con lei nel modo peggiore.
In a village in northern Italy, a boy with a borderline personality entrusted with community services uses the sacrament of confirmation as an instrument to try to solve his judicial problems. To deal with him is almost impossible, but it seems that friendship with a girl can finally mitigate him. Unfortunately, his temper comes out even with her in the worst way.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

Stella 1 (Italia, 2017), 15’ – Commedia
Regia di Gaia Bonsignore e Roberto D’Ippolito
Mentre siamo fatti della stessa materia delle stelle, a volte la realtà prende il sopravvento. Stella è una bambina che viaggia nello spazio e ha un’importante missione da compere ma, una volta atterrata sulla Terra, impara i pericoli del mondo reale dopo che la sua missione nello spazio è stata erroneamente indirizzata alla sua crescita.
While we are made of the same matter of the stars, sometimes reality takes over. Stella is a girl who travels through space and has an important mission to do, but once landed on Earth, she learns the dangers of the real world after her mission in space has been erroneously addressed to her growth.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Un giorno alla volta (Italia, 2018), 13’10’’ – Drammatico
Regia di Carmelo Segreto
Gregorio è un lavoratore precario 40enne. Dopo un evento traumatico, cade in una forte depressione che gli impedisce di affrontare anche gli aspetti più semplici della vita, come uscire di casa. Ogni giorno, da 2 settimane, si sveglia e si prepara ma, una volta arrivato all’uscio della porta, non riesce ad afferrare la maniglia e ricade in crisi. Stufo di questa situazione, cercherà un modo per fuggire dalla “prigionia” della sua casa e della sua mente.
Gregorio is a 40-year-old precarious worker. After a traumatic event in his life, he falls into a deep depression, so much that he’s no longer able of leaving home. Every day, for two weeks, he wakes up and prepares to go out, but once he’s at the doorstep, he can’t pass the door and falls again into a crying crisis. Sick of this situation, Gregorio tries to find a way to escape from “the prison” of his house and his mind.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Un mestiere qualunque (Italia, 2017), 12’55’’ – Drammatico
Regia di Riccardo Federico
Lorenzo è un ragazzo che vive da solo con suo padre. In seguito a una lite, decide di lasciare casa e prova a guadagnare qualcosa vendendo marijuana. Presto, però, si renderà conto che la cosa più difficile nella vita non è la ribellione, ma sapersi prendere le proprie responsabilità e, quindi, crescere.
Lorenzo is a boy who lives alone with his father. After a quarrel, he decides to leave his house and tries to earn something selling marijuana. Soon, however, he will realize that the most difficult thing in life is not rebellion, but to know how to take responsibility and, therefore, grow.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

Un padre (Italia, 2017), 15’ – Drammatico
Regia di Roberto Gneo
Silvia litiga col suo fidanzato che, per dispetto, la lascia a piedi di notte fonda, per strada. La ragazza allora chiama suo padre e gli chiede di andare a prenderla. Il tragitto in auto del padre per raggiungere sua figlia provoca l’inizio di un parallelo viaggio interiore che riporta alla mente gli elementi cardine della sua relazione con lei: franchezza, complicità e amore. Giunto a destinazione, però, di Silvia non c’è traccia.
Silvia quarrels with her boyfriend who, just for spite, leaves her by foot at night on the street. So, she calls her father and asks him to go and get her. The route by his father to reach his daughter causes the beginning of a parallel inner journey that brings to mind the key elements of his relationship with her: honesty, complicity and love. At the destination, however, there is no trace of Silvia.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

CORTOMUSIC
Caminem Lluny (Spagna, 2018), 4’
Regia di Geoffry Cowper, performed by Doctor Prats
Julia è una studentessa liceale, felice e sognatrice, ma un gruppo di ragazze crudeli le rende impossibile la vita. Tutto cambierà una notte al lago, quando un alleato inaspettato la aiuterà a rendere giustizia. Un modo diverso di dire no al bullismo!
Julia is a high school student, happy and dreamer, but a group of mean girls make her life impossible bullying her. Everything will change one night at the lake, when an unexpected ally will help her make justice. A different way to say Stop Bullying!
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Change (Italia, 2018), 3’29’’
Regia di Antonio Petta, performed by Earth Beat Movement
La vita ci mette continuamente alla prova. Una ragazza prova a battere il suo record personale in atletica. Non sarà facile, ma nonostante i fallimenti e le delusioni, non si arrende. Saltare per un sogno, ma soprattutto per andare oltre ogni barriera, fisica e mentale.
Life always puts us to the test. A girl tries to beat her personal record in athletics. It will not be easy, but despite the failures and disappointments, she does not give up. Jump for a dream, but above all, jump to go beyond any barrier, both physical and mental.
On Screen: Giovedì 18 Ottobre

E sì tu (Italia, 2017), 5’35’’
Regia di Marco Latour, performed by Luca Sorrento
Una canzone che evoca ricordi lontani di un tempo felice, che si mescolano al presente difficile ma in cui è ancora possibile sperare in un futuro diverso. Con gli occhi di un bambino, in attesa della libertà.
A song that evokes far memories of a happy time, that mix with the difficult present but in which it is still possible to hope for a different future. With the eyes of a child, waiting for freedom.
On Screen: Mercoledì 17 Ottobre

Flamenco (Italia, 2018), 6’35’’
Regia di Alberto Nacci
Flamenco è un’opera sperimentale, il decimo cortometraggio della serie Body & Sound di Alberto Nacci. Il film fonda tutto sulla relazione tra due artisti e i loro strumenti creativi: Cristina Benitez, la meravigliosa e intensa ballerina di flamenco, e Livio Gianola, chitarrista dal tocco delicato. Insieme, attraverso immagini essenziali in bianco e nero, rendono la musica viva.
Flamenco is an experimental work, the 10th short film of the Body & Sound series by Alberto Nacci. The film bases everything on the relationship between two artists and their creative tools: Cristina Benitez, the wonderful and intense flamenco dancer, and Livio Gianola, guitarist with a delicate touch. Together, through essential images in black and white, they make the music alive.
On Screen: Lunedì 15 Ottobre

Maladie (Italia, 2017), 3’58’’
Regia di Alessandro D’Ambrosi e Santa De Santis, performed by Isolati Fenomeni
Chi non ha mai vissuto il dolore della fine di un amore breve ma intenso, che non si dimentica, che lascia il segno? Il primo amore, quello puro ed universale dell’infanzia, un’età nella quale si è ancora capaci di credere nell’incredibile senza le aride cautele degli adulti. Chi non ha mai cercato un modo per non farsi dimenticare? Magari assicurando i ricordi agli oggetti, ai suoni ed ai profumi dei luoghi fiabeschi che ne sono stati testimoni…
Who has never felt the pain of the end of a short but intense love that does not forget, that leaves its mark? The first love, the pure and universal childhood, an age in which one is still able to believe in the unbelievable without the adults’ cautions. Who has never looked for a way to avoid being forgotten? Maybe ensuring the memories of objects, sounds and fragrances of the fairy-tale places that have been witnesses.
On Screen: Martedì 16 Ottobre

She seemed to be crying (Italia, 2018), 4’18’’
Regia di Marco Gallo e Mattia Caroli, performed by Mattia Caroli & I Fiori del Male
L’amore può rinascere? Forse, riavvolgendo il nastro, sì. Un ritorno al contrario, rivivendo i momenti che hanno segnato l’abbandono e la morte dell’amore stesso. L’idea del video è sorprendente nella storia girata a ritroso, in cui l’inizio è la fine e la fine dell’inizio.
Love can be born again? Maybe so, by rewinding the tape. A return to the contrary, reliving the moments that marked the abandonment and death of love itself. The idea of the video is surprising in the story turned backwards, where the beginning is the end and the end of the beginning.
On Screen: Venerdì 19 Ottobre

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna