La nostra email è:
mail@ilcorto.it
Concorso x Istituti Scolastici
Banner
La TUA nuova WebTV
Banner
Banner
Parola/Frase da Ricercare...
Statistiche
Utenti : 22221
Contenuti : 3458
Link web : 1
Tot. visite contenuti : 6945238
Home Concorsi Bandi vari Scade 2026-11-20 Poesia: Dal Tirreno allo Jonio

Scade 2026-11-20 Poesia: Dal Tirreno allo Jonio

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
CONCORSI Cortometraggi - Bandi vari

BANDO DI PARTECIPAZIONE:

1. Il concorso è aperto a tutti gli scrittori italiani e stranieri, purché presentino opere in lingua italiana e abbiano compiuto alla data di scadenza il diciottesimo anno di età. È possibile partecipare con una o più poesie, edite o inedite, che non dovranno superare i 26 versi di lunghezza, titolo e spazi esclusi (se edita citare la fonte; invece, le poesie edite che risulteranno vincitrici già ad altri concorsi, non verranno ammesse nella posizione di 1° classificato, ma potranno concorrere per le altre posizioni).

2. Il tema del concorso, al quale attenersi è La Rinascita. La città dell’Aquila è stata scelta in quanto siamo nell'Anno della Misericordia e ricordiamo che la prima bolla del perdono (con la prima Porta Santa) è stata emessa da Celestino V nel 1294 per concedere ai fedeli cristiani l'indulgenza plenaria. Inoltre, la città si presta a chiavi di lettura diverse. Costruita per diventare l'antinomia della Roma dei Cesari e dei Papi e per ospitare una nuova chiesa basata su valori spirituali più che temporali, la città fu edificata sulla pianta di Gerusalemme, per simboleggiare l'era del cambiamento anche rispetto a ciò che si dice del passaggio e dell’impronta assiologica lasciata dai Cavalieri Templari, riguardo alle loro intuizioni spirituali; e in un periodo storico molto significativo che può essere preso come riferimento in un clima contestuale avverso all’integrità della fede cristiana. L'Aquila si presenta come la città del passato, del presente, e del futuro e per parafrasare "I Malavoglia" (…) Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole, (...) e par la voce di un amico.

La città, dopo l'evento del terremoto del 2009, sembra quasi abbandonata a se stessa. In tanti parlano di una Nuova Gerusalemme, per svariati motivi; noi ci auguriamo che attraverso la Poesia, si arrivi a far comprendere che una città come l'Aquila, può essere una città di rinascita esistenziale e culturale che simbolicamente partecipa a un processo di maturazione e umanizzazione attraverso la parola che diventa metafora viva legata alla persona, e di un Nuovo Umanesimo che si rialza dalle proprie rovine in un clima di mediazione culturale tra l'Occidente e il Medio Oriente; ma, soprattutto, una rinascita dello spirito e di comunione fraterna tra i popoli. L'evento-concorso si concluderà con una grande Cerimonia che si terrà il giorno sabato 10 dicembre 2016 nella dimora storica di Villa Dragonetti de Torres - via Oberdan 4 - 67100 Paganica - L’Aquila alle ore 17.00 e si concluderà con un concerto musicale . Il presidente di giuria è il poeta Dante Maffia (candidato al Nobel per la Letteratura); presidente del premio, il sottoscritto, insieme alla vice presidente la poetessa Anna Lauria; il presidente della Fondazione Roberto Farina, il dr. Antonio Farina, e come ospiti d'onore avremo con Noi il noto conduttore RAI e scrittore prof. Gabriele La Porta insieme al dott. Egidio Senatore (suo collaboratore) e Franca Donà vincitrice della scorsa edizione.

 

3. La quota di partecipazione al concorso è di € 20,00 per la copertura delle spese organizzative. Per ogni ulteriore poesia è necessario aggiungere € 5,00 (e fino ad un massimo di tre liriche complessive) da allegare come ricevuta di pagamento, necessariamente, al file poesia e alla scheda di adesione. Il pagamento potrà avvenire mediante:

Bonifico Bancario IBAN IT 47 V 07062 73910 00000000 4634 – Intestato a: Fondazione Roberto Farina Onlus – Credito Cooperativo Mediocrati SCRL - Amendolara (CS) Causale – Concorso III Premio Internazionale di Poesia Itinerante “Dal Tirreno allo Jonio” Edizione 2016 -

       Oppure tramite PostePay n. 5333 1710 3060 7051 intestata al dr. Giovanni Mulé - Cod. Fiscale MLUGNN76C16Z112D

4. È possibile partecipare con una o più liriche di cui al punto 1 del presente bando.

5. Assieme al file contenente la poesia e la ricevuta di pagamento, va allegata la scheda di adesione firmata e digitalizzata, completa di ogni punto, pena squalifica dal concorso, con un file BREVE NOTA BIOGRAFICA AUTORE (max 10-15 righe).

6. Non verranno accettate poesie che presentino elementi razzisti, pornografici, blasfemi o d’incitamento all’odio, alla violenza, alla discriminazione di ciascun tipo.  

7. Eventuali opere presentate che risultino essere plagi o “copia e incolla” non saranno pubblicate, comunque la responsabilità della paternità dell’opera ricade sugli autori e non sugli organizzatori del concorso.

8. L’invio dei materiali è ammesso, unicamente, tramite posta elettronica e gli elaborati dovranno pervenire in formato Word (.doc) entro e non oltre il 20 novembre 2016 all’indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. specificando nell’oggetto “III Premio Internazionale Di Poesia Itinerante: Dal Tirreno allo Jonio”.

9. I testi devono essere completi di tutte le informazioni richieste. La mancanza di qualche elemento richiesto significherà l’esclusione dal concorso. Ogni richiesta d’informazione deve essere rivolta esclusivamente allo stesso indirizzo e-mail.

10. La commissione del concorso è composta da persone e da personaggi della cultura e del giornalismo.  

Il presidente della giuria è l’illustre poeta e scrittore Dante Maffia che nel 2010 a Roma è stato insignito da Gianni Letta del Premio Giacomo Matteotti per la Letteratura Italiana. La commissione dei giurati sarà resa pubblica alla chiusura dello stesso bando.  

11. La Commissione selezionerà le migliori 40 poesie. Il giudizio della Commissione è inappellabile e insindacabile, perciò i partecipanti, presentando la richiesta d’iscrizione, lo accettano automaticamente.

12. La commissione giudicatrice si occuperà di diffondere i nominativi dei selezionati e vincitori al concorso tramite i rispettivi siti di riferimento, gli indirizzi sono riportati in questo documento. Solo i vincitori e segnalati riceveranno una e-mail in cui verranno informati dell’esito del concorso.

13. I premi consisteranno in somme di denaro e in targhe per i primi tre vincitori. Per i segnalati e altri partecipanti che otterranno delle menzioni si consegnerà un diploma di merito in formato digitalizzato. Inoltre, ci sarà l’inserimento nell’antologia delle prime 40 poesie selezionate (comprese quelle dei vincitori). Tutti i partecipanti, ove richiesto, potranno richiedere un attestato di partecipazione in formato pdf.

I Premi, per i primi tre vincitori, consistono: 1° PREMIO: € 700€ in denaro, Targa + Diploma + 1 copia gratuita dell’antologia del premio. 2° PREMIO: € 400 in denaro Targa + Diploma + 1 copia gratuita dell’antologia del premio. 3° PREMIO: € 200 in denaro Targa + Diploma+ 1 copia gratuita dell’antologia del premio. Inoltre, a seguire, ci saranno tre menzioni d’onore con targhe corrispondenti alla 4, 5 e 6 posizione. Al 4 classificato sarà consegnato un manufatto artigianale di pregio consistente in un pizzo chiamato “Rinascimento” offerto dall’Associazione ‘Mani d’oro’ dell’Aquila.

14. Grazie al contributo della direzione del “Museo Delle Conchiglie Di Roseto Capo Spulico (CS)”, potremo, durante la serata, ammirare la bellezza delle collezioni provenienti da tutti i mari del mondo.

15. Le opere degli autori verranno pubblicate in un’opera unica (Antologia) che verrà presentata e diffusa durante la cerimonia di premiazione.

16. Gli autori, per il fatto stesso di partecipare al presente concorso, autorizzano il Comitato Direttivo dello stesso, a pubblicare le proprie opere sull’antologia; rinunciando, già dal momento in cui partecipano al concorso, a qualsiasi pretesa economica o di natura giuridica in ordine ai diritti d’autore ma conservando comunque la paternità delle proprie opere.

17. La partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente regolamento.

18. Alla stessa persona non verranno assegnati premi consecutivi.

19. I vincitori (o un loro delegato di fiducia tramite conferma per iscritto) dei primi tre premi dovranno necessariamente presenziare all’evento, pena perdita privilegio e somma di denaro che sarà poi ridistribuita per le nuove edizioni.

20. La graduatoria con i nominativi dei 40 finalisti con le loro opere sarà resa nota sui siti e pagine web di riferimento. Alla stessa seguirà, per trasparenza, l’elenco di tutte le liriche ammesse al concorso senza il nome dell’autore, per motivi di discrezione rispetto alla posizione che la lirica occuperà a partire dalla quarantunesima posizione. La filosofia interna al concorso è al di sopra del concetto del primeggiare, pertanto lo scopo è la condivisione della poesia che veicola i messaggi di fratellanza universale e pace.

21. L’organizzazione del Premio si riserva la facoltà di apportare modifiche al regolamento se necessarie per causa di forza maggiore.  

Tutte le info per il bando, il pernottamento ed eventuale cena, sono consultabili:

(Cellulare info: 393/7501545)

Pagina Evento: https://www.facebook.com/events/1751984275050611

Pagina gruppo premio FB:     https://www.facebook.com/groups/518734058260125

 

Presidente Premio                  Vice Presidente             Presidente Fondazione              Presidente   Giuria    

Giovanni Mulé                           Anna Lauria                  Antonio Farina                             Dante Maffia                              

 

 

Si ringraziano per la gentile e preziosa collaborazione:

la Gioelleria Kreusa di Mirto (CS) per le targhe;

l’Associazione Le Mani d’Oro di Città dell’Aquila che produce merletti di pregio quali il Tombolo Aquilano e il Rinascimento;

la Corale Novantanove che accompagnerà la serata con un concerto musicale di chiusura.

Mutuato dalla tradizione medioevale, il nome di questa Associazione ricorda le “Novantanove Castella” che, verso la metà del XIII sec., diedero vita alla Città di L’Aquila. Nata nel 1977, su iniziativa del M° Mario Tarquini e di Vincenzo Zia, con l’intento di promuovere il genere polifonico di ogni epoca e civiltà, la “CORALE NOVANTANOVE” è costituita da appassionati cultori della buona musica il cui repertorio spazia dal gregoriano alla polifonia moderna. Attualmente il suo direttore artistico è Ettore Maria Del Romano.