Home Concorsi Evento Conferme e novità di Roberto Petrocchi per Roma FilmCorto

Conferme e novità di Roberto Petrocchi per Roma FilmCorto

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
CONCORSI Cortometraggi - Evento

La prossima edizione del Festival si prospetta all’insegna delle conferme, con interessanti novità.

Il  programma  sposa, come di consueto, la qualità delle proposte con la contaminazione tra cinema ed altre forme espressive – quali: letteratura, musica, teatro, danza – riservando uno spazio non marginale alla divulgazione/formazione culturale: “politica”, che lo ha connotato sin dalla sua istituzione e ne costituisce tra i motivi di successo.  Un “Festival aperto” e itinerante i cui siti sono spazi alternativi alla sala di proiezione tradizionale, all’interno di scuole (di cinema e non) e università, con particolare attenzione  alla realtà delle periferie.

La rassegna rappresenta il nuovo cinema italiano indipendente,  con  l’intento d’incentivarne la sperimentazione,  la promozione/distribuzione, e studiarne le annose problematiche.  Va letta in questa ottica la nuova  sezione “Dalle parole alle immagini”- rivolta ad aspiranti scrittori di cinema –  che propone la stesura di sceneggiature da opere letterarie, preselezionate dal partner culturale Ipermedia – Cde, con la consulenza della Commissione artistica del Festival.  Il previsto convegno dal tema “Il soggetto letterario: scrivere e leggere/vedere per immagini”, permetterà una stimolante escursione nel ricco e variegato bacino di proposte costituito dalla piccola editoria:  perché che se la grande distribuzione e il best seller garantiscono, almeno sulla carta, una “promessa di successo”,  la letteratura indipendente – al pari del cinema – muove alla scoperta dell’idea e getta le basi per un rapporto nuovo e davvero paritario tra cineasta e scrittore, cinema e letteratura.

Sono lieto di segnalare, inoltre, l’istituzione del progetto “Set Italia”, attraverso cui il Festival si fa tramite nella produzione di progetti meritevoli, di autori già segnalatisi all’attenzione di critica e pubblico. Primo progetto sostenuto: UN PADRE di Roberto Gneo, impostosi, insieme al coautore Massimo Pellegrinotti, alla 6° edizione del Festival  con il film “L’amore ormai”,  presentato nella sezione “Percorsi Visivi”.

Completa il programma un sentito omaggio ad Ettore Scola –  Presidente di Giuria della passata edizione del Festival – e un incontro-dibattito dal titolo: “Documentario e docufilm, tra cronaca della contemporaneità e narrazione filmica”, che vuole esplorare l’evoluzione espressiva del documentario e la conquistata dignità drammaturgica del docufilm.

A tutti i partecipanti, va il mio più sincero augurio.  A coloro che permettono ogni volta, con il proprio prezioso apporto, la riuscita del Festival, un incoraggiamento a proseguire nella strada intrapresa con immutato trasporto.

(*) Roberto Petrocchi direttore artistico dell’VIII edizione del Festival Nazionale Roma FilmCorto - Cinema Indipendente