Home I Film Il Critico THE CONSTANT GARDENER - La Cospirazione di Fernando Meirelles

THE CONSTANT GARDENER - La Cospirazione di Fernando Meirelles

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
I GRANDI FILM - Il Critico

Titolo: THE CONSTANT GARDENER - La cospirazione (The Constant Gardener - G.B./U.S.A. - 2005) Regia: Fernando Meirelles Interpreti: Ralph Fiennes, Rachel Weisz, Danny Huston, Bill Nighy, Pete Postlethwaite Soggetto tratto dal romanzo di John Le Carré (Ed.Mondadori) Sceneggiatura Jeffrey Caine Fotografia Cesar Charlone Costumi Odile Dicks-Mireaux Scenografia Mark Tildesley Musica Alberto Iglesias Montaggio Claire Simpson Effetti Robert Yeager Adrian De Wet Durata 2h 9min
Il film: L'attivista politica Tessa Quayle viene trovata morta in una remota area del Kenya del Nord. All'apparenza il movente del crimine sembra quello passionale, ma Justin Quayle, il marito della vittima, decide di investigare per conto suo. Le indagini che lo porteranno a scoprire i segreti esperimenti dell'industria farmaceutica metteranno però in pericolo anche la sua stessa vita ...
Il regista: Fernando Meilleres ha iniziato la carriera producendo video, i suoi programmi negli anni '80 hanno contribuito alla rinascita della televisione brasiliana. Nel corso degli ultimi dieci anni, senza abbandonare la televisione e intraprendendo al tempo stesso la carriera cinematografica. è diventato uno dei più famosi registi di spot pubblicitari del paese. Nel 2002 affronta il suo progetto più ambizioso: in "City of God" che racconta la crescita del crimine organizzato in una delle più disgraziate favelas di Rio de Janeiro.

I commenti dei critici: (...) Bellissima storia, scritta infatti da John Le Carré ("il giardiniere tenace" editore Mondadori). Bravi interpreti: Ralph Fiennes non deve variare molto l'aria addormentata che lo distingue, Rachel Weisz è incantevole. Film affascinante: dietro l'apparenza della classicità, sono ammirevoli il giusto sdegno sociale mescolato alla piccola diplomazia inglese, la calma pulizia della regia applicata ai comportamenti inumani e orridi del capitalismo selvaggio, l'intensità semplice. (Lietta Tomabuoni - L'Espresso - febbraio 2006)


I commenti dei critici: Affidato al regista brasiliano Fernando Meirelles di "City of God", "The Constant Gardener" è una storia purtroppo molto verosimile di intrighi criminali legati agli interessi delle case farmaceutiche nel Kenya devastato dalle epidemie. Non si capisce perché i romanzi di Le Carré siano snobbati come letteratura di consumo quando invece servono ad aprire gli occhi sulle trame nere che affliggono il mondo. Qui le vittime sono Rachel Weisz massacrata in Kenya per aver scoperto ciò che non doveva, e suo marito Ralph Fiennes (peccato che la coppa Volpi per il miglior attore sia una sola) che mette in gioco tutto per riuscire a capire ciò che è successo. (...) Il film di Meirelles è l'unico che a Venezia abbia coinvolto emotivamente il pubblico alla pari con il favorito "Good Nght, and Good Luck". Basterà per contendergli il Leone d'oro?
(Tullio Kezich - il Corriere della Sera - settembre 2005)

I premi: Los Angeles (gennaio 2006) - 63a Ediz. Golden Globe: miglior attrice non protagonista Rachel Weisz Los Angeles (febbraio 2006) - 78a Ediz. Oscar: miglior attrice non protagonista Rachel Weisz

da ilclubdelcinema.com

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna