Home Il Corto Avanzato Gli errori che un aspirante regista non dovrebbe mai fare
COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (10) Piano di lavorazione, Story-board, segretaria di produzione

Il piano di lavorazione Sul piano organizzativo questo fu forse il momento più importante: era necessario ottimizzare i tempi e le risorse di cui disponevamo, pertanto insieme stabilimmo una...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (11) Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line

Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line A metà gennaio fummo pronti per le riprese, del resto il nostro piano di lavorazione prevedeva come inizio la data del 21 gennaio...
Leggi tutto..

AVANZATOLa comunicazione e la narrazione

La comunicazione Gli esseri umani comunicano tra loro nelle più svariate forme e per i più diversi motivi. Ad esempio si scambiano parole per informare, gesticolano per salutare, utilizzano...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (13) Valutazione e Risultati

Metodi di insegnamento/apprendimento, risorse/strumenti e procedure Per la decodifica: visione del mediometraggio “Nastro rosa” con breve introduzione per inquadrare la tematica e/o il...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (9) I costumi

Costumi ed elenco dei materiali di scena Venne il momento di elencare tutto il materiale che ci sarebbe servito e di precisare alcuni aspetti relativi alla scelta dei costumi, per un paio di scene...
Leggi tutto..

Altri Articoli

Gli errori che un aspirante regista non dovrebbe mai fare

Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
IL CORTO - AVANZATO

Avete realizzato un film e nessuno vi ha filati di striscio? Avete proiettato la vostra pellicola in qualche festival e tutto ciò che avete avuto è stato solo qualche sbadiglio? Ecco alcuni errori che potreste aver fatto secondo il grande produttore Dean Silvers:

IL VOSTRO CAST NON COMUNICA NULLA
Solitamente, il pubblico generalista capisce poco o nulla del reparto tecnico esibito in un film. Di certo, però, ha sempre qualcosa da dire sugli attori. Per questo motivo, il casting diventa di vitale importanza: non scegliete necessariamente l'attore più bello, bensì quello che potrebbe rimanere in testa allo spettatore per qualche sua particolarità: un carisma fuori dal comune, una bravura mostruosa, una presenza scenica invidiabile.

LA VOSTRA FOTOGRAFIA È NOIOSA
Ogni anno vediamo centinaia di film e cortometraggi il cui impatto visivo è pressoché il medesimo. Colpa di una fotografia assolutamente standard, scolastica, banale e stravista. Scovate molto attentamente il vostro direttore delle luci, cercate ovunque, anche su internet, e trovate una persona che sappia valorizzare al meglio le vostre idee. 

SIETE ARROGANTI
Molti giovani registi di oggi partono dal presupposto di essere già i nuovi Scorsese o Spielberg. Film di cineasti sconosciuti che si definiscono super autori, mettendo il loro nome in bella vista durante i titoli di testa o il trailer. Nessuno vi conosce, perché alle persone dovrebbe importare che il vostro nome sia in primo piano? L'ego porterà sempre danni alla creatività, bisogna essere perennemente aperti alle critiche altrui. Questo non significa perdere confidenza nel proprio lavoro, ma semplicemente rimanere umili.

IL SONORO DEL VOSTRO FILM È SCARSO
Un problema gravissimo, reso ancora più stupido dal fatto che solitamente si tratta di problemi facilmente aggiustabili. Se il vostro film fa visivamente schifo ma ha un ottimo sonoro, le persone potrebbero semplicemente pensare di non concordare con la vostra scelta estetica, ma se il film è visivamente bellissimo ma ha un pessimo sonoro, le persone penseranno che non siete professionisti. Il sonoro è la prima prova da superare per dimostrare che sappiate veramente fare il vostro mestiere.

LA VOSTRA STORIA NON È INTERESSANTE
Ogni anno vediamo sempre le medesime storie: famiglie disfunzionali, difficoltà sentimentali, coming of age con tizio che lascia la piccola provincia per la grande città, etc etc. Non che siano necessariamente brutte idee, ma sono state già realizzate infinite volte. Questi film funzionano per via dei soldi delle major e la partecipazione di attori famosi, ma voi non avete né l'uno né l'altro. Quindi, impegnatevi tantissimo per escogitare una storia originale e intrigante!

Autore Pierre Hombrebueno  per farefilm.it