Home Il Corto Come nasce un corto Come Farsi Venire delle Buone Idee per un Corto (4)
COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (6) La sceneggiatura

La sceneggiatura   Come fare a trasformare la nostra idea in un “film sulla carta”? Fu necessario spiegare bene ai ragazzi in cosa consisteva la sceneggiatura che...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (10) Piano di lavorazione, Story-board, segretaria di produzione

Il piano di lavorazione Sul piano organizzativo questo fu forse il momento più importante: era necessario ottimizzare i tempi e le risorse di cui disponevamo, pertanto insieme stabilimmo una...
Leggi tutto..

BASEOSSERVARE – PERCEPIRE - INTERPRETARE

Bisogna osservare, cioè guardare ed analizzare con attenzione tutto quello che ci passa davanti agli occhi. Non è facile. Non siamo abituati a farlo. E se lo facciamo adoperiamo spesso...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (11) Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line

Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line A metà gennaio fummo pronti per le riprese, del resto il nostro piano di lavorazione prevedeva come inizio la data del 21 gennaio...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (13) Valutazione e Risultati

Metodi di insegnamento/apprendimento, risorse/strumenti e procedure Per la decodifica: visione del mediometraggio “Nastro rosa” con breve introduzione per inquadrare la tematica e/o il...
Leggi tutto..

Altri Articoli

Come Farsi Venire delle Buone Idee per un Corto (4)

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
IL CORTO - COME NASCE UN CORTO

 I primi cortometraggi realizzati non dovrebbero avere una durata superiore ai 10/20 minuti. Girare un film è estremamente difficile, di qualunque lunghezza sia. Fai in modo che il corto sia il più breve possibile, soprattutto se sei agli inizi. Girare un cortometraggio di alta qualità, carico di tensione, drammatico e avvincente dalla durata di 3 minuti è una vera e propria impresa. Prima di poter produrre un capolavoro di genere gangster dalla durata di 45 minuti con una sparatoria al rallentatore, impara a girare buoni cortometraggi. Guarda dei cortometraggi. Prima di entrare nel mondo del cinema, devi vedere numerosi film e corti.

Proprio come non dovresti provare a scrivere un romanzo senza sapere da dove iniziare, prima di metterti all'opera è importante capire i meccanismi dei cortometraggi e di quello che ti serve per creare un buon lavoro. Un corto non è solo una versione più breve di un film tradizionale: è un mezzo unico e a se stante, con diversi trucchi e tecniche. Guardane alcuni, anzi molti prima di realizzarne uno tutto tuo.

    Un sito dove puoi trovare molti interessanti cortometraggi è questo (gestito dall'associazione IlCorto.it): www.TvDigit.it

    YouTube e Vimeo sono ottime fonti per trovare cortometraggi, sia buoni che cattivi. Informati per sapere se nella tua zona vengono organizzati festival (è più comune nelle città più grandi) per guardare dei corti recenti.
    Anche i video musicali rappresentano una tipologia interessante di cortometraggi con cui probabilmente hai già familiarità. Guarda attentamente i tuoi videoclip preferiti per capirne la composizione e studiarli da vicino. Dai un'occhiata a quelli di Spike Jonze, Hype Williams e Michel Gondry, veri maestri contemporanei di questa arte.

Disegna dei bozzetti per rappresentare graficamente la storia. Lo schema visivo del cortometraggio non deve essere formale o suddiviso in vignette numerate (anche se puoi farlo in questo modo, se lo preferisci). Le storyboard solitamente ti aiutano a farti un'idea delle riprese che dovrai realizzare successivamente, e ti offrono una rappresentazione visiva in stile fumetto mentre scrivi il cortometraggio. Fai un bozzetto veloce di quello che succederà concretamente nella storia e dei dialoghi basilari.

    Il cinema è un mezzo visivo che permette di raccontare storie, quindi non basarti unicamente sui dialoghi, per farlo. Nei racconti di qualità, la storyboard deve indicare esplicitamente la storia esterna, mentre quella interna dovrebbe essere implicita.

 
Scrivi una sceneggiatura. Quando avrai definito gli elementi di base della storia e ne sarai soddisfatto, puoi occuparti di tutto il resto realizzando una sceneggiatura precisa, con tutti i dialoghi e le indicazioni di scena che vuoi includere nel cortometraggio. Cerca di renderla il più specifica possibile, in modo che anche una persona esterna sia in grado di girare il corto e vedere quello che vedi tu.
 

Lasciati sorprendere. Probabilmente ti sei fatto un'idea della direzione che vuoi dare alla storia, ma, mentre la scrivi, cerca di lasciare spazio alle sorprese. Se ti fissi su un percorso specifico per il cortometraggio, potrebbe risultare poco sorprendente e piuttosto banale anche per il pubblico. Durante la fase di scrittura, cerca di percorrere nuovi cammini, anche se non ne sei sicuro. Lascia che succedano degli incidenti felici e seguili per arrivare ad altre conclusioni, più interessanti. È così che vengono scritte le storie più belle.

    Francis Ford Coppola ha girato il sequel de I ragazzi della 56ª strada, intitolato Rusty il selvaggio, scrivendo gradualmente la sceneggiatura. Infatti, scriveva le scene poco prima che venissero girate. Nessun attore aveva la più pallida idea di che cosa sarebbe successo, e questo dava un tocco spontaneo e sperimentale al film.

Richiedi critiche costruttive. Una volta che avrai scritto la sceneggiatura, mostrala ad amici o a persone che condividono il tuo amore per il cinema e che siano in grado di muoverti delle critiche costruttive. Ascoltale e cerca di correggere il più possibile la sceneggiatura. Alcuni cineasti ci lavorano per anni, e poi la produzione stessa dura diversi altri anni. Non a caso fare un film è un processo lungo.

    Cerca di mostrare la sceneggiatura anche a potenziali collaboratori, ovvero attori, produttori e possibili registi. Proponila a persone in grado di aiutarti.

Conserva le idee in una cartella. Non tutte le idee funzioneranno per un certo cortometraggio. Crea una cartella in cui riporre quelle che non usi e lasciare che si trasformino in sceneggiature future. Alcuni cineasti hanno un'idea e non la convertono in un film per decenni. Si è discusso della possibilità di girare Gangs of New York di Scorsese per più di 30 anni. Metti da parte le idee per quei momenti in cui potrai lavorarci su. Organizza questi piccoli abbozzi in base ai seguenti criteri:

    Personaggi.
    Ambientazioni.
    Trame.
    Struttura.

Consigli:

    Crea una cartella per conservare le idee per i film.
    La storia dovrebbe essere semplice.
    Sebbene il cortometraggio sia un mezzo visivo, dovresti pensare al suo collegamento con l'aspetto sonoro.
    Sii paziente. Non è facile trovare buone idee. Prova e riprova.
    I cortometraggi di animazione sono i film dal budget più basso che ci sia e sono facili da creare individualmente. Puoi usare Blender, un software per animazione completamente gratuito.
    Se hai bisogno di attori, chiama i tuoi amici, affiggi dei volantini per le audizioni o cercali online.
    Divertiti. Chiedi ai tuoi amici di recitare, usa una sedia da regista e parla con un megafono. Anche questo è parte del divertimento.
    Definisci i ruoli dei personaggi e non cambiarli.

 

Da it.wikihow.com

Vai a: Come Farsi Venire delle Buone Idee per un Corto (1)  -  Vai a: Come Farsi Venire delle Buone Idee per un Corto (3)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna