Home Il Corto Come nasce un corto La scuola e il linguaggio filmico (9) I costumi
COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (10) Piano di lavorazione, Story-board, segretaria di produzione

Il piano di lavorazione Sul piano organizzativo questo fu forse il momento più importante: era necessario ottimizzare i tempi e le risorse di cui disponevamo, pertanto insieme stabilimmo una...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (11) Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line

Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line A metà gennaio fummo pronti per le riprese, del resto il nostro piano di lavorazione prevedeva come inizio la data del 21 gennaio...
Leggi tutto..

AVANZATOLa comunicazione e la narrazione

La comunicazione Gli esseri umani comunicano tra loro nelle più svariate forme e per i più diversi motivi. Ad esempio si scambiano parole per informare, gesticolano per salutare, utilizzano...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (13) Valutazione e Risultati

Metodi di insegnamento/apprendimento, risorse/strumenti e procedure Per la decodifica: visione del mediometraggio “Nastro rosa” con breve introduzione per inquadrare la tematica e/o il...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (9) I costumi

Costumi ed elenco dei materiali di scena Venne il momento di elencare tutto il materiale che ci sarebbe servito e di precisare alcuni aspetti relativi alla scelta dei costumi, per un paio di scene...
Leggi tutto..

Altri Articoli

La scuola e il linguaggio filmico (9) I costumi

Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
IL CORTO - COME NASCE UN CORTO

Costumi ed elenco dei materiali di scena

Venne il momento di elencare tutto il materiale che ci sarebbe servito e di precisare alcuni aspetti relativi alla scelta dei costumi, per un paio di scene in particolare.

Elencammo poche cose: un paio di occhiali, un pennarello rosso, una merendina, degli zaini, un finto serpente, della lenza da pesca, materiali vari per trucco.

 

Per quanto riguarda i costumi costatammo che in quasi tutte le scene avremmo usato i nostri abiti comuni, ma che avremmo dovuto prestare particolare attenzione all’alternanza dell’abbigliamento di Laura e del prof. di educazione fisica perchè, nel film montato, sarebbero apparsi all’interno di un sogno e nella vita reale.

 

 

 

Abiti bianchi e neri, e atmosfera da incubo …

 

 

 Ci concentrammo soprattutto sulla scena n°13 perché si trattava di creare un’atmosfera da incubo. Decidemmo che tutti coloro che sarebbero apparsi in questa scena dovevano essere vestiti o di nero o di bianco ed anche il viso, con opportuni prodotti, doveva apparire mascherato e decorato con simboli onirici. Pensammo che sarebbe stato bello fare apparire da dietro dei pali bianchi, che avevamo individuato nello stabilimento balneare abbandonato, i visi dei compagni di Laura che, nell’icubo-sogno avrebbero rappresentato i suoi sensi di colpa .

Decidemmo di inserire anche un serpente, simbolo del peccato, strisciante nei pressi dell’attrice principale (con una lenza un aiuto-scenografo lo avrebbe tirato a distanza)

 

 

 Prove trucco in classe