Home Il Corto La Base per il Cortometraggio COME SI SCRIVE UNA SCENEGGIATURA
AVANZATOLa comunicazione e la narrazione

La comunicazione Gli esseri umani comunicano tra loro nelle più svariate forme e per i più diversi motivi. Ad esempio si scambiano parole per informare, gesticolano per salutare, utilizzano...
Leggi tutto..

AVANZATOIl linguaggio del suono e della musica

Il linguaggio del suono La ripresa o l'acquisizione dei suoni (voci e rumori) dell'opera cinetelevisiva obbedisce a criteri linguistici concettualmente simili a quelli fotografici. Ad esempio...
Leggi tutto..

AVANZATOGli errori che un aspirante regista non dovrebbe mai fare

Avete realizzato un film e nessuno vi ha filati di striscio? Avete proiettato la vostra pellicola in qualche festival e tutto ciò che avete avuto è stato solo qualche sbadiglio? Ecco alcuni errori...
Leggi tutto..

AVANZATOIl Linguaggio Cinetelevisivo

Un linguaggio è un complesso sistema di segni visivi e/o auditivi, ognuno dei quali si riferisce in maniera tendenzialmente univoca ad altrettanti significati. La parola...
Leggi tutto..

AVANZATOIl linguaggio della caratterizzazione, del corpo, della grafica, del montaggio

Il linguaggio della caratterizzazione  Si tratta del linguaggio che si occupa dell'immagine esterna dei personaggi, siano essi i presentatori di un varietà oppure i protagonisti di...
Leggi tutto..

Altri Articoli

COME SI SCRIVE UNA SCENEGGIATURA

Valutazione attuale: / 82
ScarsoOttimo 
IL CORTO - BASE

In questo sito si possono trovare molte pagine che trattano di come scrivere una sceneggiatura: se volete leggere varie sinossi, soggetti e sceneggiature originali, oltre a 50 lezioni approfondite scritte dallo sceneggiatore Gianfranco Manfredi, guardate anche questo link.

Per poter scrivere una sceneggiatura, di cui sotto vi diamo anche un breve esempio tecnico, bisogna seguire una serie di passi ben precisi. Se non sviluppiamo la nostra sceneggiatura nel modo giusto, secondo le regole canoniche, di cui qui vi diamo solo le principali fasi costruttive e realizzative, il risultato (coè il vostro corto) risulterà o poco comprensibile, od approssimato, o senza una sequenza logica, .... potrebbe essere (e noi ne abbiamo visionati molti così) cioè un corto scialbo, poco o per nulla visibile... Se invece dedichiamo il tempo giusto per l'idea e la scrittura della sceneggiatura il cortometraggio risulterà valido e potrebbe avere possibilità di essere proiettato in pubblico o premiato. In breve:

Fase 1: Pensiamo ad un'idea.

Fase 2: Scriviamo una sinossi, ovvero ad una decina di righe al massimo dove descriviamo brevemente la nostra idea

Fase 3: Scegliamo i personaggi e le loro caratterizzazioni

Fase 4: Passiamo alla scrittura della sceneggiatura. Ricordiamoci che deve essere cinematografica!!

Fase 5: Lasciamo riposare la sceneggiatura e la nostra mente per qualche giorno

Fase 6: Riprendiamo la sceneggiatura e rileggiamola criticamente

Fase 7: Apportiamo tutte le modifiche necessarie. Anche più di una volta, se necessario.

Tutto questo è il minimo che bisogna fare.... avere il nostro corto nella nostra testa non basta per fare un'opera degna da essere mostrata e vista. Ci può riuscire solo un genio.... noi cerchiamo di arrivare alla produzione di un buon prodotto seguendo le regole presentate...

Come si scrive formalmente una scena di una sceneggiatura cinematografica (o di un corto)

 Ed ecco un esempio di come si scrive formalmente una sceneggiatura (all'americana, oggi la più usata).

1.  INTERNO GIORNO

Qui si descrive l'azione che viene svolta nella scena, almeno le parti principali.

Per facilitare la lettura, spezzettare l'azione, descrivendo le singole parti da cui è composta.

                                                    MARIO

                                (qui le indicazioni di espressione più importanti)

                    Qui si scrivono le battute dette dall'attore.

                                                    ANNA

                                (qui le indicazioni di espressione più importanti)

                    Così si alternano le battute dei vari personaggi.

                                                                                                DISSOLVENZA IN CHIUSURA

 

2.  ESTERNO NOTTE

...Qui si descrive l'azione successiva....

.               e si continua nella stessa identica maniera sia per scene brevi che per scene lunghe...

 

Per altre informazioni, più dettagliate, quardate anche questi altri link: 

http://www.ilcorto.eu/il-corto/come-nasce-corto.html     28 articoli su come si realizza un corto, giorno dopo giorno

http://www.ilcorto.eu/sceneggiature/scrivere-una-sceneggiatura/ecco-23-consigli-pratici-per-la-scrittura.html

http://www.ilcorto.eu/sceneggiature/scrivere-una-sceneggiatura/lo-sviluppo-dei-personaggi-in-un-film.html

http://www.ilcorto.eu/sceneggiature/lezioni-per-sceneggiature/come-si-presenta-e-si-scrive-una-sceneggiatura-in-pratica.html

http://www.ilcorto.eu/il-corto/come-nasce-corto/la-scuola-e-il-linguaggio-filmico-5-il-soggetto.html

http://www.ilcorto.eu/il-corto/come-nasce-corto/la-scuola-e-il-linguaggio-filmico-6-la-sceneggiatura.html

http://www.ilcorto.eu/tesi.html    Appunti, Tesi e Tesine

http://www.ilcorto.eu/tecnica/la-base-per-i-cortometraggi/percorso-linguaggio-filmico-quaderno-didattico.html