Home Il Corto La Base per il Cortometraggio VIDEOCAMERA PER COMINCIARE
COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (6) La sceneggiatura

La sceneggiatura   Come fare a trasformare la nostra idea in un “film sulla carta”? Fu necessario spiegare bene ai ragazzi in cosa consisteva la sceneggiatura che...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (10) Piano di lavorazione, Story-board, segretaria di produzione

Il piano di lavorazione Sul piano organizzativo questo fu forse il momento più importante: era necessario ottimizzare i tempi e le risorse di cui disponevamo, pertanto insieme stabilimmo una...
Leggi tutto..

BASEOSSERVARE – PERCEPIRE - INTERPRETARE

Bisogna osservare, cioè guardare ed analizzare con attenzione tutto quello che ci passa davanti agli occhi. Non è facile. Non siamo abituati a farlo. E se lo facciamo adoperiamo spesso...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (11) Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line

Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line A metà gennaio fummo pronti per le riprese, del resto il nostro piano di lavorazione prevedeva come inizio la data del 21 gennaio...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (13) Valutazione e Risultati

Metodi di insegnamento/apprendimento, risorse/strumenti e procedure Per la decodifica: visione del mediometraggio “Nastro rosa” con breve introduzione per inquadrare la tematica e/o il...
Leggi tutto..

Altri Articoli

VIDEOCAMERA PER COMINCIARE

IL CORTO - BASE


Il video digitale mette a disposizione di tutti noi una grande varietà di prodotti tra scu scegliere... e proprio il gran numero delle videocamere a disposizione, le diversità dei prezzi, marche più o meno conosciute ci mette a disagio.
Ci sono sul mercato apparecchi non troppo voluminosi e con zoom da 100x a 800x. Ci solleticano certamente. E poi costano poco. Poco più di una macchinetta fotografica digitale, e poi fanno pure le fotografie...
In linea di massima, sono tutte adatte a fare dei filmati durante le nostre vacanze estive o per la festa dei nostri figli o per girare un piccolo filmino con gli amici, per divertimento. E poco d'altro. Ma per iniziare vanno più che bene.

Cerchiamo di dare qui, come nelle altre pagine del sito, delle informazioni per iniziare con il piede giusto e continuare, senza dover buttare via ciò che abbiamo appena acquistato, se si desidera effettuare qualcosa di diverso, se vogliamo usare le nostre riprese, non sporadiche, per fare qualcosa di meglio.
Dobbiamo quindi sapere che con delle videocamere digitali di basso costo (tipo 20, 300 euro), possiamo sì fare delle belle riprese, ma non possiamo credere di poterci fare di tutto. Se vogliamo, se abbiamo altre finalità, dobbiamo cercare di avere più di un apparecchio che costa dai 500 ai 600 od 800 euro... La qualità si paga, sempre. Altrimenti ci dobbiamo accontentare... ma questa non è una cosa negativa: infatti rispetto a qualche anno addietro, quando c'erano le telecamere analogiche od ancora prima con le pellicole super8, siamo arrivati oggi ad un punto tale di evoluzione che con poca spesa possiamo ottenere un risultato sicuramente migliore!

Il minimo per incominciare è composo da una videocamera digitale (come, tanto per fare degli esempi: Canon MV930, Canon MV900, Canon MV860, Sony DCR-HC35, Sony DCR-HC23E, JVC GR-D340E, JVC GR-D320E, JVC GR-D240E, Panasonic NV-GS37, Samsung VP-D651, Samsung VP-D351, e così via) ed un computer con cui eseguire dei semplici montaggi delle scene che abbiamo ripreso. Basta un computer, meglio se con sistema operativo Windows XP, perchè al suo interno già troviamo un software che ci permette di fare i montaggi gratuitamente. Teniamo pure presente che molte volte insieme alla videocamera troviamo pure un semplice ma valido prodotto per il montaggio, spesso semplificato, come Pinnacle versione 9 o 10, Ulead Video studio 9, o simili.