Home Il Corto La Base per il Cortometraggio Quali caratteristiche deve avere una telecamera per fare buoni cortometraggi?
BASEDove andremo a finire se la professionalità, la preparazione e la qualità del lavoro han sempre meno importanza?

La mia mente è ancora in shock... ok sarò un fighetto, sarò abituato a voler il lavoro fatto ad alta qualità, verrò da un mondo completamente sballato ( lavorare spesso all'estero fa male ) ma...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOCome Farsi Venire delle Buone Idee per un Corto (2)

 Prova a filmare la vita vera. Chi ha mai detto che un cortometraggio debba trattare solo di argomenti fittizi? Se vuoi girare un corto, potresti ispirarti al mondo che ti...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOL'Ansia del Giallo. Finanziato il 3° cortometraggio di Viola Folador

PLOT Per Sam la felicità è il colore giallo.E Sam ha deciso che questo è un giorno importante:Questo è il giorno in cui morirà.Perché Sam ha l'ansia del giallo. Ma se proprio...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOCome Farsi Venire delle Buone Idee per un Corto (3)

Trova una buona ambientazione. In un cortometraggio, questo passaggio costituisce in parte una preoccupazione pratica e in parte una preoccupazione collegata alla trama. Le buone...
Leggi tutto..

AVANZATOSi fa rubare lo smartphone ed il suo corto diventa un caso

Non è certo una novità che oggi i film si possano girare interamente con uno smartphone, ma l’idea di Anthony van der Meer è del tutto diversa e somiglia più a una puntata...
Leggi tutto..

Altri Articoli

Quali caratteristiche deve avere una telecamera per fare buoni cortometraggi?

Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
IL CORTO - BASE

Per fare buoni cortometraggiRisposta in breve: NESSUNA e TUTTE! Mi spiego. Moltissimi giovani lanciano nel web domande come questa. Le risposte sono le più disparate. E molto spesso non adeguate. Se io vi chiedessi quale forno è il migliore per cucinare una pizza omettendo che non so preparare una pizza, avrei tante risposte ma non quella giusta per me che sarebbe: leggi e studia come si fa una pizza e poi inizia a prepararne una, dieci, cento finchè non avrai imparato a farle. Tornando ai cortometraggi, non è il manico, cioè la telecamera che conta, ma dapprima e soprattutto una buona idea e solo dopo la sua realizzazione tecnica: usando mezzi anche meno costosi, od artigianali, non è detto che il risultato finale sia da buttare, anzi! Quante volte dalle pagine di questo sito vi abbiamo sollecitato a leggere gli articoli che qui potete trovare: sono molte centinaia per trovare tutte le indicazioni sia di base che avanzate per poter scrivere una buona sceneggiatura non banale e solo dopo scegliere i mezzi per come realizzarla? Crediamo di non sbagliare equiparando questo sito ad un corso gratuito che può essere di grande aiuto ai giovani filmaker. Sono presenti, tra l'altro, soggetti, sinossi e sceneggiature; tesi, tesine ed appunti; interviste, senza scordare le oltre 50 lezioni di uno sceneggiatore come Gianfranco Manfredi. Ed è presente anche la documentazione, giorno dopo giorno, di come è nata l'idea di realizzare un cortometraggio e la sua completa elaborazione ed evoluzione, indicando problemi e soluzioni adottate volta per volta: oltre a vedere i vari moduli utilizzati per ottimizzare il lavoro di tutta la troupe, si può leggere sia la prima bozza che la sceneggiatura finale del corto. Idee, esempi, storie e scritti da studiare, valutare anche criticamente, e da cui apprendere l'arte di fare un cortometraggio, che, non scordiamolo mai, è un piccolo (breve) film. E non scordiamoci nemmeno che la maggior parte dei registi italiani e stranieri hanno cominciato girando cortometraggi!