Home Il Corto La Base per il Cortometraggio Quanto costa girare un corto in digitale?
COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (6) La sceneggiatura

La sceneggiatura   Come fare a trasformare la nostra idea in un “film sulla carta”? Fu necessario spiegare bene ai ragazzi in cosa consisteva la sceneggiatura che...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (10) Piano di lavorazione, Story-board, segretaria di produzione

Il piano di lavorazione Sul piano organizzativo questo fu forse il momento più importante: era necessario ottimizzare i tempi e le risorse di cui disponevamo, pertanto insieme stabilimmo una...
Leggi tutto..

BASEOSSERVARE – PERCEPIRE - INTERPRETARE

Bisogna osservare, cioè guardare ed analizzare con attenzione tutto quello che ci passa davanti agli occhi. Non è facile. Non siamo abituati a farlo. E se lo facciamo adoperiamo spesso...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (11) Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line

Le riprese, il montaggio grezzo e la revisione on line A metà gennaio fummo pronti per le riprese, del resto il nostro piano di lavorazione prevedeva come inizio la data del 21 gennaio...
Leggi tutto..

COME NASCE UN CORTOLa scuola e il linguaggio filmico (13) Valutazione e Risultati

Metodi di insegnamento/apprendimento, risorse/strumenti e procedure Per la decodifica: visione del mediometraggio “Nastro rosa” con breve introduzione per inquadrare la tematica e/o il...
Leggi tutto..

Altri Articoli

Quanto costa girare un corto in digitale?

Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
IL CORTO - BASE


Salve, ho sentito dire che si fanno corti con meno di 500 euro... volevo sapere quanto verrebbe a costare la realizzazione di un cortometraggio, se dovessi affittare le attrezzature, retribuire la produzione (attori, regista...) e retribuire chi fa la post produzione? Intendo un costo in media di un cortometraggio in digitale.

Spesso riceviamo email con domande di questo tipo. Rispondere non è facile. Noi preferiamo partire dalla domanda inversa.
"Quanto sei disposto a pagare per girare un corto? O meglio, quanto hai a disposizione per girare il tuo corto?"

Se non hai una tua videocamera, e puoi spendere:

- fino a 600 euro, dovresti acquistare una videocamera digitale con supporto tipo MiniDV, ne esistono di vari prezzi a partire da 300 euro circa (per non fare nomi, a Roma abbiamo trovato un'offerta speciale per la Canon MiniDv MV890 a 199€). Gira nelle pagine del nostro sito per sapere quali sono le caratteristiche di base per la scelta giusta (tralasciando quindi caratteristiche come zoom di 500x). La tua preoccupazione deve essere quella di imparare a conoscere tutte le caratteristiche operative del tuo nuovo apparecchio, realizzando dei piccoli filmati (dai 3 ai 10 minuti) montandoli col computer di casa utilizzando (a costo zero) il software in dotazione col sistema operativo windows. Solo dopo, aiutandoti anche con le informazioni che trovi nel nostro sito, puoi provare a realizzare il tuo primo corto (idea, sceneggiatura, ecc, ecc)....

- fino a 2.000 euro, puoi puntare su una videocamera con delle caratteristiche più professionali... ad esempio uno stabilizzatore ottico. Io spenderei anche 1.500 euro, scegliendo una 3CCD. La scelta è molto ampia sia per marca che per prezzo: dalla Panasonic NV-GS500 con zoom ottico Leica stabilizzato e 3CCD, alla Sony HDR-HC3 che ha velocità di ripresa fino a 200 fot/sec e lenti Zeiss, e così via... E' normale che spendendo di più si avrà un risultato tecnico-ottico migliore. Ma valgono le stesse regole precedenti, devi imparare a conoscere il tuo strumento. Poi potrai acquistare un buon cavalletto con una testa adatta alla telecamera, un microfono unidirezionale esterno ed un piccolo iluminatore a batteria esterno.

- fino a 5.000 euro, sei fortunato, puoi arrivare ad acquistare un apparecchio di qualità HDV come, ad esempio, la Sony HDR-FX1E che lavora di base nel formato 16:9, con ben 24 livelli di controllo manuale dell'esposizione.... e non pensare che ti basti una settimana per imparare ad usarla (soprattutto se non ne hai avuta mai una). Come accessori, 1 batteria di riserva, un ottimo cavalletto di marca con testa semiprofessionale (di svariate centinaia di euro), un parco lampade, se vuoi effettuare delle ottime riprese pure in interni, e, perchè no, se vuoi iniziare abbastanza presto a girare un corto, una piccola videocamera da 300 euro da affidare ad un amico per girare il backstage!

- oltre 5.000 euro, prenota una Canon XL H1 che è il modello evoluto della classicissima serie XL, è HDV con ottica intercambiabile, 3 sensori CCD da 1.670.000 pixel cadauno, zoom ottico alla fluorite 20x, ecc.... Oppure prendere allo stesso prezzo ben 2 pezzi della nuovissima Canon XH A1, con prestazioni ad altissima qualità, con il vantaggio che puoi effettuare riprese con 2 telecamere contemporaneamente... se conosci qualcuno che è in grado di manovrarla adeguatamente. Più, naturalmente, tutti gli accessori che potrebbero servire: 2 radiomicrofoni XLR, cavalleti di qualità e peso con teste professionali, un adeguato parco lampade, più un crane, più.... hai solo l'imbarazzo della scelta.

Se invece hai già una videocamera, puoi dire che sei a metà dell'opera.

Infatti qualcuno potrebbe, anche giustamente, obiettare che non ho parlato ancora di quanto costa girare veramente un cortometraggio.
La risposta non è semplice: molte sono le variabili che contribuiscono ai costi generali del prodotto che vogliamo produrre. Elenchiamone alcuni:

Leggiamo la sceneggiatura e scriviamo un elenco dei fabbisogni.... riusciamo a procurarci il tutto a prezzi contenuti o gratuitamente?
Oppure dobbiamo affittare dei locali? dei costumi scenici? dobbiamo forse distruggere un'autovettura?
Conosciamo degli amici attori che sono giusti per le parti, oppure dobbiamo chiedere aiuto a dei professionisti del cinema o del teatro?
Guardando e studiando decine di corti di altri filmaker, ci siamo accorti dei problemi di illuminazione, di ripresa del suono, di scelte di inquadrature? Siamo noi in grado di risolvere tutti questi problemi o dobbiamo chiedere aiuto a qualcuno più esperto di noi?
Siamo in grado di montare il girato in modo almeno semiprofessionale?
Possiamo offrire alla troupe un cappuccino od il pranzo, nei giorni in cui si gira? E la pizza all'ultimo ciak?

Ecco, ciascuna di queste domande ha, come risposta, un costo. Basta fare le somme.....