Home Tecnica La Base per i Cortometraggi Chi fa Cosa: Manuale sulla Troupe
AVANZATASony Digital Cinema 4K spiega i quattro motivi per cui il 4K è indispensabile

Oggi il 4K è ovunque. Da TV a PC, passando per proiettori home cinema, telecamere e tablet, il mondo si sta convertendo rapidamente all’Ultra HD. Malgrado ciò, in Italia,...
Leggi tutto..

AVANZATASistema di Chroma Key Datavideo

Da Datavideo, ecco un sistema semplice ed economico per realizzare un perfetto Chroma Key. Semplice perchè non richiede grandi spazi; economico perchè non richiede tanta luce aggiunta. Il...
Leggi tutto..

Chi fa Cosa: Manuale sulla Troupe

Valutazione attuale: / 15
ScarsoOttimo 
TECNICA - BASE

Il mondo dello spettacolo, nelle sue vaste estensioni di Cinema, Teatro e Televisione, offre davvero molte tipologie di lavoro. Sarà subito evidente, ad una prima analisi, che ci si trova di fronte ad una netta divisione tra cast artistico e troupe. I
l Cast artistico è composto da Attori, Presentatori, Musicisti, Cantanti, Ballerini, ovvero tutti coloro che sono la parte “visibile” di un prodotto mediatico, quale può essere ad esempio un Film.
Diverso è invece il discorso della Troupe. La parte invisibile e necessaria di qualsiasi produzione. Cominciamo con il dividere questo settore in categorie: Produzione, Regia, Casting, Fotografia e Scenografia, Trucco e Costumi, Macchinisti ed Elettricisti, Suono e Montaggio.

Nel cinema le figure professionali, come per televisione, sono moltissime. Ognuno di questi professionisti sarà affiancato da almeno 2 assistenti (dipende in generale dalle risorse economiche e dalla mole di lavoro). Ognuna di essi, comunque, è bene che conosca i compiti degli altri: durante la lavorazione di un film bisognerà relazionarsi con tutta la troupe senza difficoltà.
La televisione ha una struttura simile a quella del cinema, ma ha in se due grosse differenze: è in uno studio ed ha molto spesso il pubblico in sala. Si aggiungono così alla lunga lista delle opportunità lavorative anche ruoli specifici del settore.
Anche qui risulta di estrema importanza l’Affiatamento e la Competenza dei reparti.
Il teatro, rispetto alle precedenti , è sicuramente l’arte più povera. Necessita di meno macchinari (Anche se non è sempre vero, si pensi al teatro dell’opera, ad esempio) e muove sicuramente un minor numero di persone. I tecnici a volte appartengono alle compagnia, ma sempre più spesso sono forniti dal teatro che ospita gli spettacoli.

Chi fa Cosa: Manuale sulla Troupe

Addetto al Montaggio: (Cinema/Televisione) Colui che Diretto dal regista Monta il girato, dando vita al Film nella sua forma definitiva.
Addetto alla Videoteca: (Televisione) E’ colui che riceve i girati dai vari reparti e li archivia.
Addetto Stampa: (Cinema/teatro/televisione) Colui che si occupa del rapporto con i mezzi d’informazione, come ad esempio la stampa, procurando loro il materiale sulla produzione.
Amministratore: (Cinema/teatro/televisione) Colui che amministra il settore economico-commerciale del prodotto, dalla Realizzazione al Post Produzione.
Aiuto Regia: (Cinema/teatro/televisione) E’ il più stretto collaboratore del regista. Organizza il lavoro con il cast artistico ed è a stretto contatto con i la troupe.
Arredatore: (Cinema/teatro/televisione) Nello spazio Scenografico a disposizione, si preoccupa di realizzare degli interni pertinenti.
Assistente ai Programmi:(Televisione) Organizza il programma amministrativamente e organizza tutto il materiale che può essere necessario ai fini della produzione, in collaborazione con il Redattore.
Assistente di Studio:(Televisione) In collegamento via radio con il regista o l’aiuto regista, dirige il dietro le quinte di uno studio.
Attrezzista di Scena: (Cinema/teatro/televisione)Si preoccupa di tutti i meccanismi elettrici e idraulici presenti sulla scena.
Autore: (Cinema/teatro/televisione) Colui che ha scritto il testo da cui viene tratto un film o il testo tetrale. Nel caso della televisione colui che crea il programma.
Capo Macchinista: (Cinema/teatro/televisione) Coordinatore di tutti i macchinisti.
Capo Elettricista: (Cinema/teatro/televisione) Coordinatore di tutti gli elettricisti.
Casting: (Cinema/teatro/televisione) Colui che fa io provini al cast artistico prima della produzione, per poi proporli al regista per i vari personaggi.
Costumista: (Cinema/teatro/televisione) Chi, sotto le direttive del regista, trova i giusti costumi per la produzione.
Direttore della Fotografia: (Cinema/teatro/televisione) Colui che si preoccupa dell’illuminazione e del suo risultato visivo.
Direttore di Produzione: (Cinema/televisione)A stretto contatto con il produttore realizza il piano di lavorazione del film, dalla produzione alla post produzione.
Direttore di Scena: (Teatro) Coordinatore di tutto il reparto tecnico e del cast artistico dietro le quinte.
Fonico: (Cinema/teatro/televisione) Addetto al sonoro.
Ispettore di Produzione: (Cinema/teatro/televisione) Si occupa della sfera organizzativa, controllando che tutto si svolga come previsto.
Macchinista: (Cinema/televisione) Si preoccupa delle riprese da fare con carrelli e apparecchiature di vario genere, realizzando strutture adatte alla ripresa.
Microfonista: (Cinema/televisione) Addetto al microfono e al suono in presa diretta.
Mixer video: (Cinema/televisione) In fase di montaggio aggiunge al girato effetti digitali.
Operatore: (Cinema/televisione) Colui che si occupa della telecamera e quindi della ripresa in campo.
Operatore Grafico: (Televisione) Ideatore della parte grafica di un programma.
Parrucchiere: (Cinema/teatro/televisione) Addetto alle acconciature e alle parrucche.
Produttore: (Cinema/teatro/televisione) Colui che investe nella produzione e ne decide modi e tempi.
Redattore: (Televisione)A stretto contatto con l’Autore, fa da tramite tra lui e la produzione , trovando il materiale adatto alla realizzazione dle programma.
Regista: (Cinema/teatro/televisione) Responsabile artistico della produzione. E’ colui che firma il lavoro finale.
Runner: (Cinema/teatro/televisione) Altro nome per Trovarobe.
Sceneggiatore: (Cinema/teatro/televisione) E’ colui che trasforma un testo in qualcosa che possa essere recitato e lo rende fruibile dal pubblico.
Scenografo: (Cinema/teatro/televisione) Sotto guida del regista, crea o trova gli ambienti adatti dove verrà realizzata la produzione.
Segretaria d’Edizione: (Cinema/televisione) E’ l’Agenda della produzione. Annota le riprese suddividendole secondo la loro validità. Riporta tutti gli avvenimenti del set.
Segretaria di Produzione: (Cinema/teatro/televisione) Assiste il direttore di produzione.
Tecnico Luci: (Cinema/teatro/televisione) Colui che si occupa dell’installazione e del puntamento luci.
Truccatore: (Cinema/teatro/televisione) Responsabile del trucco del cast artistico.
Videografico: (Televisione) Realizza la grafica della sigla e degli eventuali servizi.

Questo, in linea generale, è il prospetto delle opportunità lavorative di questo mondo. E’ bene sapere che ogni giorno ne nascono di nuove, in quanto è una realtà dinamica, in continua evoluzione. Scegliere con determinazione e coerenza una strada ci aiuterà a canalizzare in modo corretto la nostra creatività, dando valore ad un prodotto che da sempre influenza la nostra società.

NATURALMENTE.... per girare un cortometraggio o un video, videoclip o breve documentario, è inutile (non è nemmeno il caso di dirlo!) arruolare tutta questa gente. Scegliete voi le figure necessarie!

Portiamo con noi un’agenda per poter appuntare delle cose che riteniamo interessanti, per costruire storie, per ampliare quello che già abbiamo in mente, per creare dialoghi e sceneggiature. Appunti, proprio come degli appunti di viaggio. Vediamo cos’altro portare con noi: una telecamera, lo strumento principale con il quale racconteremo il nostro viaggio; supporti digitali per la registrazione (adatti alla nostra telecamera) e tutto l’occorrente in dotazione; un cavalletto d’appoggio per la telecamera; delle luci, per riprese notturne o in ambienti scuri; un microfono a giraffa o più microfoni per l’audio; tutti i nostri fogli, ben organizzati, con tanto di soggetto e di sceneggiatura già pronti per girare; eventuali costumi di scena e tutto l’occorrente per gli attori; amici volenterosi che hanno voglia di divertirsi e, perchè no, di crearsi un futuro, dei veri e propri compagni d’avventura. In più, possiamo portare il ciak, delle sedie (se pensiamo di fare tutto nella stessa location); un catering e tutto ciò che può viziare la nostra troupe (che, in questo caso, dovrà sentirsi come a casa sua).