La nostra email è:
mail@ilcorto.it
Mi interessano di più....
Mi interessano di più....
 
Parola/Frase da Ricercare...
Chi è online
 90 visitatori online
Statistiche
Utenti : 28903
Contenuti : 3695
Link web : 1
Tot. visite contenuti : 10232147
Home Tecnica Videocamere per un Cortometraggio Canon XL2: pro e contro
AVANZATASony Digital Cinema 4K spiega i quattro motivi per cui il 4K è indispensabile

Oggi il 4K è ovunque. Da TV a PC, passando per proiettori home cinema, telecamere e tablet, il mondo si sta convertendo rapidamente all’Ultra HD. Malgrado ciò, in Italia,...
Leggi tutto..

AVANZATASistema di Chroma Key Datavideo

Da Datavideo, ecco un sistema semplice ed economico per realizzare un perfetto Chroma Key. Semplice perchè non richiede grandi spazi; economico perchè non richiede tanta luce aggiunta. Il...
Leggi tutto..

Canon XL2: pro e contro

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
TECNICA - VIDEOCAMERE


L'abbiamo provata per Voi....
Le prime impressioni positive a caldo:
a) Audio bilanciato di serie senza adattatori di bilanciamento (l' MA100 della XL1 era un ripiego che non garantiva l'assenza di interferenze, in quanto dall'adattore al Camcorder l'audio transita sbilanciato e quindi "indifeso" dalle radiofrequenze)
b) Viewfinder maggiorato che consente un'uso più ampio del Camcorder: non solo a spalla come nella XL1/S
c) Il 25P non è più un'esclusiva della Panasonic AG-DVX100
d) Gamma , Master Pedestal, Gain, Coring, Sharpness, Noise Reduction, Colour Gain e Hue personalizzabili
e) Elevata sensibilità in condizioni di scars a illuminazione
f) 2 Memorie del bianco + Preset
g) CCD 16:9 nativi
h) Stabilizzatore ottico d'immagine di ottima qualità e filtri ND integrati nell'ottica
i) ottica progettata per applicazioni video ( tiene il fuoco dalla posizione Tele a Grandangolo anche in manuale)
Insomma chi ha creduto opportuno aspettare avrà certamente un'ottimo prodotto da valutare in quanto ritengo che sia il primo prodotto professionale di Canon!

Ed i limiti:
a) Lavorando in 4:3 il grandangolo è assolutamente insufficiente e diventa indispensabile un'aggiuntivo o un'ottica grandangolare

Focale Ottica 4:3

F=8,1/162mm

Focale 35 mm 4:3

F=58,5/1200mm

Focale Ottica 16:9

f=5.4/108mm

Focale 35 mm 16:9

f=39/800mm

b) Lavorando in 4:3 i CCD si riducono praticamente ad 1/4" con conseguente riduzione della qualità

Risoluzione CCD

800.000 Pixels

Risoluzione 4:3

410.000 Pixels

Risoluzione 16:9

550.000 Pixels

c) Rimane indispensabile un monitor LCD aggiuntivo per l'uso su cavalletto (è impossibile vedere il fuoco in un mirino da 2" in 4:3 e 1,5" in 16:9)
d) Rimane indispensabile uno spallaccio aggiuntivo per un uso intensivo a spalla
e) L'ottica di serie è sempre e comunque servo assistita anche in manuale
f) Processo di Quantizzazione A/D a 8 bit (contro i 12 bit di Panasonic) : la quantizzazione è la precisione con cui viene "messo insieme" il segnale video partendo dai CCD - I CCD sono e rimangono SEMPRE analogici, come i tubi catodici.

Lo scenario attuale:
a) Il costo è il 50% in più della DSR-PD170 (l'attuale standard nel videogiornalismo) e la AG-DVX100 (l'attuale standard nella videocinematografia a a basso costo)
b) L'HDV è alle porte con prezzi allineati alla XL2, promettendo grande qualità e quindi creando aspettative da parte dei professonisti

Perchè scegliere la XL2?
a) Per chi ha necessità di lavorare in PAL 16:9 con finalizzazione prevalentemente su pellicola e DVD (soprattutto videocinematografia a a basso costo)
b) Per chi vuole lavorare in 4:3 ed ha già un'aggiuntivo grandangolare diam. 72mm o l'ottica 3X (e quindi aggiorna la XL1/s
c) Per chi fa documentari naturalistici (per questo uso è unica nel suo genere grazie alle ottiche Tele fotografiche)

Guidelli Marcello
ADCOM SRL
e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.