CINE TEATRO DELLA FORMA Cortometraggi Maratona Roma 2023 GRATIS 16 1920

SINOSSI: Anastasia è una giovanissima ballerina di circa undici anni, timida e introversa, che quasi ogni giorno viene spinta dalla sua maestra di danza a perdere peso, in virtù della perfezione. Il giorno del suo compleanno, la madre inizia a metterle pressioni per l’imminente festa di compleanno, senza accorgersi di quanto lei sia infelice a causa del suo disturbo alimentare. L’indifferenza da parte della sfera genitoriale e la crudeltà del mondo della danza, davanti al suo rapporto malsano col corpo e il cibo, portano Anastasia ad affrontare il dolore a modo suo.
A metà fra sogno e performance, realtà e finzione, Come Uccidere Un Usignolo” diventa la rappresentazione metaforica di come distruggere se stessi per raggiungere la perfezione.

I PERSONAGGI:

ANASTASIA - PROTAGONISTA: Anastasia è una ragazzina di circa 11 anni, appassionata di danza classica. Bionda e dagli occhi chiari, Anastasia è snella, slanciata e alla costante ricerca del massimo per soddisfare un bisogno intrinseco di perfezione. Anastasia è timida ed insicura e con se porta sempre una gabbia in cui all'interno il suo usignolo ferito, la accompagna.

ELENA - CO-PROTAGONISTA: madre di Anastasia è uno dei personaggi co-protagonisti della storia. E' una donna sulla quarantina, snella e slanciata, i cui occhi scuri sono sempre puntati al lavoro, a cui è dedita. Sposata ma con un marito assente alla vita familiare, accompagna agli allenamenti di danza Anastasia sulla quale proietta i suoi insuccessi e le sue insicurezze, senza curarsi della salute in decadimento della figlia.

NOTE DI REGIA:

"Come Uccidere Un Usignolo" diventa uno sguardo intimo su quelle che sono le difficoltà che, una giovanissima ballerina per appagare la soddisfazione dei propri genitori, deve affrontare in un ambiente tossico e competitivo come la danza classica. 
Dolore, sangue e solitudine sono i capi saldi di una sfera cruda, dal gusto sadico e masochistico associata per metonimia a delicatezza e purezza. "Come Uccidere Un Usignolo" è il mio frutto metaforico di come, molti piccoli ballerini o sportivi in generali, spingano se stessi verso il baratro della perfezione, annichilendosi per qualcun altro.

Link al Crowdfunding:  https://www.produzionidalbasso.com/project/come-uccidere-un-usignolo-cortometraggio/