MARATONA 230 Cortometraggi ILCORTO.EU

Segreti di SpampinatoIl 60 Festival del Documentario e del Cortometraggio di Belgrado ha riservato una bella e importante sorpresa per il cinema italiano. Il 'Grand Prix' del Festival e' stato assegnato al cortometraggio Segreti, scritto e diretto dalla giovane regista italiana Margherita Spampinato, nata a Palermo e laureata in Arti e Scienze dello Spettacolo all'Universita' di Roma ''La Sapienza''.

La protagonista del film e' Giulia, una bambina di soli nove anni che vive in un piccolo centro del Lazio, Anguillara Sabazia, sulle rive del lago di Bracciano. Il suo mondo e' fatto di semplici realta': la famiglia, la scuola, i giochi con i compagni, il paese. Ma all'improvviso la bambina inizia un gioco nuovo, segreto, con Yuri, un uomo sconosciuto, che cerca di coinvolgere la sua solare innocenza in una pericolosa e turpe avventura...
Segreti, presentato a Belgrado con la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura, e' stato l'unico cortometraggio italiano in concorso al 60 Festival di Belgrado.
Il 'Grand Prix' e' stato assegnato, all'unanimita', dalla giuria internazionale con la seguente motivazione: ''Il sottile, silenzioso approccio e la distanza presa dall'autrice nel presentare questo tema devastante lasciano il pubblico tremante di paura. La regista ha saputo creare un mostro terrificante - visibile soltanto alle sue vittime - in un ambiente familiare ai bambini e apparentemente sicuro. E' un film a cui la giuria ha continuato a pensare a lungo anche dopo l'ultimo titolo di coda'.

Il Grand Prix attribuito a Margherita Spampinato e al suo ultimo cortometraggio Segreti e' stato simbolicamente consegnato a Sira Miori, direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura a Belgrado, dalla presidente della giuria internazionale del Festival Mirjana Karanovic, nota attrice serba, interprete di famosi film di Emir Kusturica, come Papa' e' in viaggio d'affari, Underground e La vita e' un miracolo, e di Goran Paskaljevic come La polveriera.
Margherita Spampinato ha lavorato come segretaria di edizione per numerosi film, fra i quali Venuto al mondo e La bellezza del somaro di Sergio Castellitto, Vallanzasca di Michele Placido, L'aria salata e Alza la testa di Alessandro Angelini, Gli amici del bar Margherita di Pupi Avati.
Nel 2009 ha realizzato il suo primo cortometraggio, Tommasina, seguito nel 2012 da Segreti che e' stato appunto premiato con il Grand Prix del Festival di Belgrado.

(ANSA)