PENSARE PRIMA DI FARE - Le idee per girare un corto...

Il Cortometraggio (o corto nella forma abbreviata, short in inglese) è un film più breve di quello normale (che dura al minimo 75 minuti). Il Corto (che secondo la legge italiana può durare al massimo 75 minuti) in genere dura al massimo circa 30 minuti, talvolta nelle competizioni vengono imposte delle durate minori (ad esempio 8 o 15 minuti ) fino ad arrivare agli Ultracorti della durata massima di 3 minuti od 1 minuto.

In questa sezione base cercheremo di capire cosa significa pensare, produrre e realizzare il nostro nuovo corto. Trovare le nuove idee per un buon corto... non è semplice ma nemmeno impossibile.... e nel nostro sito potrete trovarne di buone !!

Cosa bisogna sapere per sviluppare una prima traccia del nostro corto e come invece scrivere le nostre idee che dobbiamo presentare al produttore del cortometraggio (se siamo solo sceneggiatori), per poi arrivare ad una sceneggiatura completa. O per girarlo direttamente....

Se volete leggere un libro con allegato un cortometraggio che vi mostri in pratica come effettuare le riprese.... in libreria c'è il nuovo libro di Enrico Miglino: Girare un corto in digitale. Girare un corto in digitale, il libro che attraverso il "making of" del film dal soggetto alla realizzazione finale esplora come si può realizzare un prodotto di qualità con strumenti digitali no professionali. Al libro è allegato il DVD con il film e molti contenuti inediti. Ve lo consigliamo!

Vi forniamo anche la penna per scrivere la sceneggiatura, ovvero un programma professionale che vi aiuterà nella scrittura del vostro copione... un prodotto in lingua italiana e gratuito.... utilizzabile con i tre maggiori sistemi operativi (Windows, Mac e Linux).

Ricordiamoci che nel genere "corti" si includono anche i filmati o spot non pubblicitari, i documentari, i videoclip ed i cartoni animati...

"Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia"  (François Truffaut)

Ha detto Orson Welles:
SOGNATE I VOSTRI FILM
"Non ho mai messo piede in una scuola di cinema. E non avevo mai messo piede su un set prima di girare “Quarto potere”. Senza dubbio sono stato toccato dalla grazia di una totale ignoranza. Ho imparato tutto quel c´era da sapere in tre ore, non perché sia particolarmente intelligente, ma perché il cinema è semplice! Voi di certo avrete passato troppo tempo a guardare film. Non chiudetevi troppo nell´universo cinematografico, come fosse una scatola d´aringhe. Sognate i vostri film, piuttosto. E prestate attenzione all´incanto delle muse più perverse... la decadenza del cinema è il risultato della glorificazione del regista. Ma l´attore è più importante. Oggi il regista è l´artista più sopravvalutato del mondo. Pensate ai grandi momenti del cinema: sono tutti in bianco e nero. Più avanza il progresso tecnico, più lo spirito creativo va in declino. E io temo che l´elettronica finirà per aiutare solo i film di terza scelta."