2024 albero su mare v1 1200

Prima di un film, delle sue immagini e dei suoi suoni, c'è un'idea. Questa idea si deve articolare, precisare, definire. Deve inoltre prendere forma in una storia fatta per essere raccontata attraverso le immagini. Hitchcock considerava un film ben sceneggiato come un film già fatto. Il lavoro dello sceneggiatore ha infatti una funzionalità innanzitutto pratica: indica i materiali di produzione necessari, i luoghi dove dovranno avvenire le riprese, il numero di attori e di comparse da utilizzare, il ricorso o meno a effetti speciali, i tempi necessari alla lavorazione e il denaro che occorrerà per la realizzazione del film. 

Obiettivo del corso di sceneggiatura: imparare a scrivere per il Cinema (e per la TV) e diventare sceneggiatore a tutti gli effetti. Naturalmente, senza la pretesa di regalare a nessuno le principali doti di uno sceneggiatore: talento, immaginazione, piacere di raccontare. Esperienze, osservazioni, impressioni, ricordi e sogni. Uno sceneggiatore ne deve possedere da vendere. Oltre ad una buona dose di umiltà accompagnata da una quantomeno sufficiente fiducia in se stessi. Premessa necessaria prima di affermare che tutto il resto si può imparare.

Potrai acquisire le lettere alfabetiche del linguaggio cinematografico e le modalità di combinazione delle stesse. Apprenderai i principi basilari della drammaturgia, le più importanti tecniche narrative. Svilupperai le tue capacità di concepire ed esprimere personaggi e di scrivere un copione. Imparerai a mantenere e intensificare l’interesse, l’empatia, il coinvolgimento e la piena partecipazione dello spettatore. Solo allora potrai perderti nel mare grande delle regole, delle formule, delle prescrizioni e delle ricette. Ci si dovrà perdere, per poi ritrovare la strada attraverso la loro infrazione. Attraverso una, solo allora immaginabile, anarchia della fantasia.

La nostra scuola di sceneggiatura cinematografica e televisiva mira a fornire tutta una serie di strumenti per avvicinarsi alla stesura di uno script, anche grazie al supporto di esercitazioni pratiche, prove valutative e all’analisi dei testi realizzate durante l’anno dai corsisti. Una teoria al servizio della pratica, e tutta una serie di informazioni sulla situazione cinematografica italiana contemporanea: condizione produttiva e possibilità di avviamento alla professione. Non si tratta quindi di un semplice workshop, ma di una percorso completo.

I Corsi Annuali hanno una durata complessiva di 500 ore di lezione + 500 ore di esercitazioni pratiche (distribuite anche nell'arco delle settimane in cui non si svolgono le lezioni).

Le lezioni si svolgono in 28 settimane comprese tra gennaio e dicembre, 3/5 giorni alla settimana, in orari generalmente compresi tra le ore 09:00 e le ore 18:00. 

email: 

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.