2024 albero su mare v1 1200

La regola dei terzi è una guida per aiutarvi a mettere in risalto nel miglior modo possibile il soggetto.  Quando guardate attraverso il mirino o direttamente il monitor LCD della fotocamera, questa operazione vi aiuta a immaginare sulla scena un reticolo suddiviso in terzi. Il reticolo suddivide l'immagine in nove quadrati, che vengono creati sovrapponendo quattro linee sull'immagine che vedete.

Ricordate che alcune fotocamere Nikon presentano un menu delle opzioni che vi consente di accendere i reticoli nel mirino (o sullo schermo). Questi reticoli sono una guida per aiutarvi a inquadrare l'immagine e non saranno visibili sull'immagine finale.

Notate i punti in cui si intersecano le quattro linee. La regola dei terzi suggerisce che questi punti di intersezione siano i migliori per posizionare gli elementi più importanti della composizione. Grazie a questo reticolato, generalmente l'immagine sarà più energica e interessante.

Il soggetto non deve essere posizionato direttamente su un'intersezione (nota anche come "punto focale"). Finché l'immagine è vicina ad uno dei quattro punti focali, questa sarà dinamica e la composizione armonica. Provate un paio di composizioni diverse per trovare quella che vi piace di più.

Questi stessi reticoli possono aiutarvi anche a mantenere l'orizzonte in piano e gli elementi verticali direttamente nella foto.

© Diane Berkenfeld

D4, obiettivo AF-S NIKKOR 200-400mm f/4G ED VR II, 1/1600 sec., f/4, ISO 200, Misurazione ponderata centrale, Priorità diaframma.

Qui potete osservare la sovrapposizione del reticolo sull'immagine delle due sterne inca: le teste sono posizionate all'intersezione delle linee in base alla regola dei terzi.

© Diane Berkenfeld

D4, obiettivo AF-S NIKKOR 200-400mm f/4G ED VR II, 1/1600 sec., f/4, ISO 200, Misurazione ponderata centrale, Priorità diaframma.

L'immagine delle due sterne inca dello zoo è un esempio della regola dei terzi.

© Diane Berkenfeld

D4, obiettivo AF-S NIKKOR 200-400mm f/4G ED VR II, 1/800 sec., f/4, ISO 200, Misurazione ponderata centrale, Priorità diaframma.

Qui potete osservare i reticoli che mostrano il posizionamento di un soggetto in base alla regola dei terzi.

© Diane Berkenfeld

D4, obiettivo AF-S NIKKOR 200-400mm f/4G ED VR II, 1/800 sec., f/4, ISO 200, Misurazione ponderata centrale, Priorità diaframma.

L'immagine di una giraffa seduta sull'erba dello zoo è un esempio emblematico di come la regola dei terzi crei una composizione piacevole.

 Articolo speciale e immagini forniti da Diane Berkenfeld   per https://www.nikon.it/