CINE TEATRO DELLA FORMA Roma Maratonina Primavera 2023 V2

CINE TEATRO DELLA FORMA Cortometraggi Maratona Roma 2023 GRATIS 16 1920

2024 albero su mare v1 1200

Un giorno dell’inverno 1963 squillò il telefono della mia casa di Milano. “E’ un tale che chiama da Roma,” disse mia moglie “un certo Sergio Leone”.
Oh bella. Saranno stati tre anni che non lo sentivo. Presi il ricevitore e mi esplose nell’orecchio il suo romanesco vocione baritonale: “A Se’, ma che cazzo stai a fa’ lassù tra le nebbie?”.
Gli spiegai che lavoravo in pubblicità, che ero diventato copychief nella seconda più grande agenzia italiana, che mi ero appena sposato.
“Ma al cinema non ce pensi più?” chiese lui.
“Beh, scrivo caroselli... “


Questa conversazione telefonica si svolge tra due Sergio: Sergio Donati e Sergio Leone. Sergio Donati è lo sceneggiatore storico di Sergio Leone e quello che avete letto è l’incipit diC’era una volta il West (ma c’ero anch’io)il libro pubblicato daOmero Editoree che verrà presentato lunedì 20 alle 21.00 nello Spazio Multimediale Tiber. Quella volta lì Sergio Leone non riuscì a convincere Sergio Donati a lavorare con lui alla “scopiazzatura” di un film giapponese che era in quel periodo nelle sale. Si chiamava Yojimbo, la sfida del samurai, “di un certo” Kurosawa. Sergio Donati si morse le mani per parecchio tempo per aver scelto di scrivere caroselli piuttosto che quel remake western che poi divennePer un pugno di dollari. Nel libro ci trovate questi e molti altri aneddoti sul suo rapporto con Leone.

----------------------------------------------------------------------------------------------

20 luglio: Presso lo Spazio Tiber, “Lungo il Tevere… Roma” h. 21.30

Discesa da Ponte Cestio, Lungotevere degli Anguillara/Aldobrandeschi (Isola Tiberina) lato Trastevere

La proiezione sarà preceduta, nell’ambito degli appuntamenti “Le Arti del Cinema” da un intervento di Sergio Donati, sceneggiatore e docente di sceneggiatura presso la Scuola di Scrittura OMERO.

1. NELLA RABBIA UNA SPERANZA di Leonardo De Blasiis

2. GAIA di Fabio Giacomini

3. 6x8 di Michele Bevilacqua

4. SONO IN RITARDO? Di Aldo Rapè

5. FRONTIERS di Hermes Mangialardo

6. E PUR SI MUOVE di Antonio Malfitano

7. 13419 di Roberto Attias e Sergio Silvestrini

8. CEMENTO di Sebastiano Melloni

9. LIGHT di Mariusz Wojtowicz